Ricerca Caduti

Cerca in tutti i campi:
    cerca solo nel cognome     cognome esatto
22776 risultati       Pagina 1 di 912                    - successiva

GeneralitàGradoConflitto / campagnaCadutoDecoratoAttestato
Abaliati …
residente a Treviglio
SoldatoSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
deceduto in prigionia ad Hannover, Germania, durante un bombardamento del 10 novembre 1944

Riferimento: Archivio di Stato di Bolzano: internati

Abate Sergio
di Alberto e di De Stefanis Clelia, nato il 3 agosto 1909 a Napoli, residente a Bergamo
TenenteCampagna d'Africa Orientale 1935-1938
già ufficiale del 1° Reggimento Alpini, Battaglione "Pieve di Teco" tra il 1931 ed il 1932, il 7 aprile 1935 partì volontario per l'Africa Orientale Italiana, assegnato quale tenente al 3° Raggruppamento arabo-somalo, 9° Battaglione - caduto sul Monte Dunun (Neghelli) il 19 maggio 1936, nel corso di un'azione di rastrellamento - in commutazione della medaglia d'Argento al Valor Militare concessa sul campo, decorato di Medaglia d'Oro al Valor Militare alla memoria

Decorazioni:
      Medaglia d'oro al valor militaremotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ ANA Sezione di Bergamo: 80 anni di storia; Ferrari Ed. 2002
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1936
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1937
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1941
  ˙ Ministero della Difesa: Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) - Roma
  ˙ Le Medaglie d'Oro Bergamasche nei cento anni di storia patria - 1961
  ˙ Le Medaglie d'Oro al Valor Militare - vol. I^ - Roma, 1965
  ˙ ANA Bergamo: Alpini Bergamaschi Decorati; Ferrari Ed. 2006
  ˙ Decorati al Valor Militare – Bergamo – a cura dell’Istituto del Nastro Azzurro di Bergamo; Historia Editore, Milano 1939
  ˙ Albo della Gloria: Caduti e dispersi nella Campagna d'Africa Orientale - Edizione per le biblioteche delle Forze Armate, 1937
  ˙ Istituto Mazziniano - Museo del Risorgimento: Archivio Museo delle Guerre d''Italia; Genova 2017
  ˙ La Voce di Bergamo - periodico - 1936
Riferimenti iconografici:
  ˙ ANA Sezione di Bergamo: 80 anni di storia; Ferrari Ed. 2002
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1936
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1937
  ˙ Le Medaglie d'Oro Bergamasche nei cento anni di storia patria - 1961
  ˙ ANA Bergamo: Alpini Bergamaschi Decorati; Ferrari Ed. 2006
  ˙ Decorati al Valor Militare – Bergamo – a cura dell’Istituto del Nastro Azzurro di Bergamo; Historia Editore, Milano 1939
  ˙ Albo della Gloria: Caduti e dispersi nella Campagna d'Africa Orientale - Edizione per le biblioteche delle Forze Armate, 1937
  ˙ La Voce di Bergamo - periodico - 1936

Abati Alessandro
residente a Comun Nuovo
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato di reparto imprecisato - caduto

Riferimento: http//www.14-18.it

Abati Gian Maria
nato il 2 dicembre 1914 a Bergamo, ivi residente
SoldatoSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
soldato reggimento fanteria, caduto il 5 novembre 1942 in località imprecisata dell’Africa Settentrionale

Riferimento: Ministero della Difesa: Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) - Roma

Abati Giovanni
di Angelo, nato il 16 settembre 1895 a Colere, ivi residente
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato del 70° Reggimento Fanteria - morto l'8 maggio 1916 a Bergamo per ferite riportate in combattimento - sepolto a Bergamo

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Ministero della Difesa: Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) - Roma
  ˙ Archivio Gruppo Alpini di Colere
  ˙ www.pietrigrandeguerra.it

Abati Giuseppe
di Giacomo, nato il 3 maggio 1918 a Fara Gera d'Adda, ivi residente
SoldatoSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
soldato del 7° Reggimento Fanteria, inviato sul fronte greco-albanese verso la fine del 1940 - morto il 21 marzo 1941 - sepolto in località Monatri Stravidhi - sulla sua morte riportiamo la testimonianza trasmessaci dai familiari del suo amico e commilitone Giacomo Longo, di Romano di Lombardia: “Il 21 marzo 1941 (Giacomo) era in tenda con un commilitone di Fara Gera d’Adda (Giuseppe Abati), suo caro amico, che era intento a scrivere alla mamma per ringraziarla del misero pacco ricevuto. Ad un tratto si udì un forte boato: una bomba si abbattè sulla tenda e colpì a morte il giovane compagno, lasciando Giacomo illeso ma coperto del sangue dell’amico. Al ritorno dalla guerra, quando i resti mortali dell’amico furono traslati a Fara, Giacomo partecipò commosso ai solenni funerali e, per molti anni, il 21 marzo si recò alla tomba di Giuseppe per pregare.”

Riferimenti:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ Anna Maria Calegari e Rinaldo Monella: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento; La Serigrafica Buccinasco Ed. 2018 (con le referenze ivi contenute)
  ˙ Ministero della Difesa: Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) - Roma
  ˙ La Voce di Bergamo - periodico - 1941
Riferimenti iconografici:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ La Voce di Bergamo - periodico - 1941

Abati Zaccaria Davide
di Pietro, nato il 21 luglio 1896 ad Osio Sotto, ivi residente
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato del 208° Reggimento Fanteria morto il 30 maggio 1916 a Schio per ferite riportate in combattimento

Riferimento: Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932

Abbadini Angelo Francesco
di Isacco e di Guerinoni Giulia, nato il 27 gennaio 1893 a Gorno, ivi residente
CaporalePrima Guerra Mondiale 1915-1918
arruolato il 23 maggio 1915 nel 5° Reggimento Alpini, Battaglione "Edolo" - promosso caporale l'1 gennaio 1916 - fatto prigioniero dagli austriaci il 21 novembre 1917 nel fatto d'armi di Seren, morì lo stesso giorno in prigionia per le ferite riportate

Riferimenti:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Ermenegildo Camozzi: Prete soldato (2 voll.); Grafica Monti Ed., 2016
  ˙ Corriere di Clusone - periodico - 1915

Abbadini Giovanni
di Pietro, residente a Gorno
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato di reparto imprecisato - morto a Gorno in data non conosciuta

Riferimento: http//www.14-18.it

Abbati Alessandro
di Giovanni Battista, nato il 21 agosto 1896 a Comun Nuovo, ivi residente
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato del 209° Reggimento Fanteria morto il 7 ottobre 1916 nell'Ospedale di guerra n. 42 per malattia

Riferimento: Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932

Abbati Alfredo Ercole
di Alessandro e di Locatelli Adele, nato il 2 maggio 1879 ad Osio Sotto, ivi residente
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato del 7° Reggimento Fanteria, matr. 14334 - deceduto il 12 dicembre 1918 all'Ospedale Militare di Lanciano (CH)

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Donina Zanoli e Roberto Gambirasio: Hanno vissuto la guerra, sognando la pace; CiEffeGi Litografia, Lallio 2015
Riferimento iconografico: Donina Zanoli e Roberto Gambirasio: Hanno vissuto la guerra, sognando la pace; CiEffeGi Litografia, Lallio 2015

Abbati Bortolo Carlo
di Camillo, nato l'8 novembre 1896 a Lurano, ivi residente
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato dell'86° Reggimento Fanteria morto il 26 novembre 1918 ad Ascoli Piceno per malattia

Riferimenti:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932

Abbati Giovanni
nato a Bergamo, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
arruolato il 7 gennaio 1812 in un imprecisato reparto del regno d'Italia quale supplente del coscritto Melocchi Angelo - di lui si perse ogni traccia - nel 1818 la sorella Lucia chiese al governo austriaco un certificato attestante o meno l'esistenza in vita del soldato (probabilmente morto durante la campagna di Russia)

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 208 - disertori

Abbati Zaccaria Davide
di Pietro e di Scotti Maria, nato il 21 luglio 1896 ad Osio Sotto, ivi residente
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato del 208° Reggimento Fanteria - morto all'Ospedale militare di Schio il 31 maggio 1916 per ferite riportate in combattimento sul Monte Zugna

Riferimento: Donina Zanoli e Roberto Gambirasio: Hanno vissuto la guerra, sognando la pace; CiEffeGi Litografia, Lallio 2015
Riferimento iconografico: Donina Zanoli e Roberto Gambirasio: Hanno vissuto la guerra, sognando la pace; CiEffeGi Litografia, Lallio 2015

Abbiateci Giacomo
di Paolo e di …Filomena, nato il 29 gennaio 1880 a Bracca, ivi residente
SoldatoPrima Guerra Mondiale 1915-1918
soldato del 2° Reggimento Genio, alle armi dall'aprile 1916 - in seguito trasferito alla 3^ Divisione, 381^ Batteria Contraerea - morto il 20 giugno 1916 nell'Ospedale di guerra della Croce Rossa Italiana n. 17 per infezione - sepolto inizialmente a Soleschiano di Marano, tomba 22 - successivamente traslato nel Tempio Ossario di Udine, tomba n. 8

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Aluisini Stefano – Brescia: comunicazioni private
  ˙ Centro Storico Culturale Valle Brembana “Felice Riceputi”: La fine del sogno; Corponove Ed., 2015
  ˙ Tarcisio Bottani, Francesco Dorino Corna e Claudio Brissoni: Bracca, la storia, la fonte; Ferrari Ed., 1999
  ˙ Stefano Zanchi: Tempi di uomini in guerra - Soldati di Bracca; Corponove Ed., 2013

Abbiati Angelo
di Giovanni, nato il 30 agosto 1920 ad Arcene, residente a Ponte San Pietro
SoldatoSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
fuochista di Marina, matr. 11826, decorato di Croce al Valor Militare (sul campo) per le operazioni navali nel periodo settembre 1940-marzo 1943 - morto il 6 luglio 1944

Decorazioni:
      Croce al valor militaremotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ http//www.14-18.it

Abbiati Carlo
residente ad Arcene
SoldatoSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
soldato di reparto imprecisato - morto il 30 luglio 1940

Riferimento: http//www.14-18.it

Abbiati Giovanni Battista
di Angelo, nato il 25 ottobre 1888 a Treviglio, ivi residente
Caporal MaggiorePrima Guerra Mondiale 1915-1918
graduato del 42° Reggimento Fanteria disperso il 3 giugno 1916 sull'Altopiano di Asiago in combattimento - Il reparto, della Brigata "Modena", durante una delle fasi cruciali della Strafexpedition austro-ungarica, era stato trasferito dal settore isontino all'Altopiano dei Sette Comuni dove il 2 giugno si diresse in Val Canaglia, sul margine sud occidentale dell'altopiano, alle spalle del Monte Cengio. Il giorno seguente l'unità venne schierata nel tratto Monte Busibollo - Monte Paù, estremo baluardo della sponda sinistra della Val Canaglia mentre l'ala destra della 32a Divisione (che comprendeva anche i resti delle brigate "Granatieri", "Catanzaro" e "Pescara", riuniti agli ordini del comandante della "Modena") contrattaccò in direzione del Busibollo e del Belmonte impedendo al nemico di proseguire per la sponda sinistra della Val Canaglia. La 28a divisione austro-ungarica dovette quindi arretrare in direzione di Cesuna e si distinse il I/42^, appena giunto di rinforzo. In serata, alle 22 e 45, il Generale Rostagno, Comandante la Divisione, avendo perso dal 29 maggio al 3 giugno oltre 10.000 uomini, essendo rimasti come truppe fresche sono alcuni battaglioni della "Modena", ordinò comunque di arretrare tutti sulla sponda sinistra della Val Canaglia appoggiandosi alla linea Busibollo - Paù dove l'offensiva nemica si fermerà. In quel periodo, che lo vedrà partecipare anche alla successiva controffensiva italiana, il solo 42° Fanteria ebbe 77 morti, oltre 550 feriti e 320 dispersi (2 giugno - 22 luglio 1916)

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Aluisini Stefano – Brescia: comunicazioni private

Abbiati Giuseppe
nato l'11 febbraio 1914 a Treviglio, ivi residente
Sergente MaggioreSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
sottufficiale del 4° Reggimento Artiglieria di Corpo d’Armata, matr. 150143 - catturato dai tedeschi a Bolzano il 9 settembre 1943 e deportato in Germania nel Lager XI B - deceduto il 10 novembre 1944 ad Everloh-Hannover durante un bombardamento – primo luogo di sepoltura sconosciuto - in seguito traslato nel Cimitero Comunale di Treviglio

Riferimenti:
  ˙ Ministero della Difesa: Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) - Roma
  ˙ www.pietredellamemoria.it
  ˙ https://alboimicaduti.it
  ˙ Soldati tumulati nel Sacrario del Cimitero civile di Treviglio
  ˙ Archivio di Stato di Bolzano: internati

Abbiati Natale
di Angelo, nato il 10 settembre 1892 a Treviglio, ivi residente
TenentePrima Guerra Mondiale 1915-1918
ufficiale del 132° Reggimento Fanteria - morto il 28 ottore 1915 sul Monte San Michele per ferite riportate in combattimento - esumato dal cimitero n. 44 di Sdraussina, tomba 1585 e traslato a Redipuglia, tomba 25, gradone 1

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Archivio Rinaldo Monella - Covo
  ˙ www.pietredellamemoria.it
  ˙ Aluisini Stefano – Brescia: comunicazioni private
  ˙ Carmen Taborelli Rovati: La solidarietà dei Trevigliesi durante la Prima Guerra Mondiale - Zeroquattro Lab. Ed., 2014
  ˙ Soldati tumulati nel Sacrario del Cimitero civile di Treviglio
Riferimento iconografico: Carmen Taborelli Rovati: La solidarietà dei Trevigliesi durante la Prima Guerra Mondiale - Zeroquattro Lab. Ed., 2014

Abbiati …
nato nel 1915, residente a Treviglio
SoldatoSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
deceduto in prigionia ad Hannover, Germania, durante un bombardamento del marzo 1945

Riferimento: Archivio di Stato di Bolzano: internati

Abbondi Aurelio
di Piergiorgio, nato a Gazzaniga, ivi residente
Operaio MilitareCampagna d'Africa Orientale 1935-1938
caduto in Africa Orientale

Riferimenti:
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1936
  ˙ Albo della Gloria: Caduti e dispersi nella Campagna d'Africa Orientale - Edizione per le biblioteche delle Forze Armate, 1937

Abbondini Adamo
di Alessandro, nato il 6 agosto 1921 a Calcinate, ivi residente
SoldatoSeconda Guerra Mondiale 1940-1945
Soldato del 3° Reggimento Artiglieria Alpina - disperso il 20 gennaio 1943 in Russia in località imprecisata

Riferimenti:
  ˙ Unione Nazionale Italiana Reduci dalla Russia: database caduti e dispersi in Russia
  ˙ Ministero della Difesa: Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) - Roma

Abella Rosati Giovanni Battista
di Onorio e di Brembati Elena, nato il 28 marzo 1899 a Canonica d'Adda, ivi residente
CaporalePrima Guerra Mondiale 1915-1918
chiamato alle armi il 23 febbraio 1917 nel 308° Battaglione della Milizia Territoriale - dal 21 giugno 1917 al deposito del 26° Fanteria e lo stesso giorno in zona di guerra - promosso caporale nel 37° Reggimento Fanteria - disperso l'11 dicembre 1917 sul Monte Spinoncia, Grappa, in combattimento - dopo il ripiegamento dal fronte dell'Isonzo a seguito della rotta di Caporetto, la Brigata "Ravenna" nela notte sul 25 novembre fu inviata sul Grappa (Col dell'Orso - Monte Solarolo), con il 37^ spintosi fino a Monte Spinoncia-Valle Scura dove l'11 dicembre, dopo un violento bombardamento, fu travolto dagli austro-ungarici che conquistarono la cima dello Spinoncia da dove il battaglione del 37^ si ritirò perdendo la metà degli effettivi (17 ufficiali e 450 uomini di truppa)

Riferimenti:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Aluisini Stefano – Brescia: comunicazioni private
  ˙ Gruppo Orizzonti Storici - Gruppo Alpini di Canonica d'Adda: Tutti Eroi; 2018
Riferimento iconografico: Gruppo Orizzonti Storici - Gruppo Alpini di Canonica d'Adda: Tutti Eroi; 2018

Abondio Aurelio
nato a Gazzaniga, ivi residente
Operaio MilitareCampagna d'Africa Orientale 1935-1938
operaio del Genio Militare, partito per l'Africa Orientale nel marzo 1935 - ivi deceduto in data e località imprecisate

Riferimenti:
  ˙ Angelo Bertasa: Gazzaniga, porta aperta sulla storia; Villadiseriane Ed., 1990
  ˙ La Voce di Bergamo - periodico - 1936


22776 risultati       Pagina 1 di 912                    - successiva