Ricerca Guerra di Crimea Decorati al valor militare

Cerca in tutti i campi:
    cerca solo nel cognome     cognome esatto
14 risultati       Pagina 1 di 1                    -

Arrigoni Arrigo
di Giuseppe e di Bozzini Isabella, nato il 28 gennaio 1819 a Romano di Lombardia, ivi residente
MaggioreCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1866

Vedasi in 'Storie di soldati': Arrigoni Arrigo da Romano di Lombardia, bersagliere in cinque conflitti

nel 1848 ufficiale della Divisione Lombarda, matr. 237 - ferito nel fatto d'arme dello Stelvio - il 17 maggio 1855 imbarcato come ufficiale nella Guerra di Crimea, rientrato il 7 maggio 1856, ottenne la medaglia commemorativa inglese - nel 1859-60-61 ufficiale dell'Esercito Piemontese - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla battaglia di San Martino e cavaliere dell'Ordine di Savoia - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla presa di Gaeta, 12 novembre 1860 - nel 1866 maggiore del 2° Reggimento Bersaglieri, 11° Battaglione - ottenne una Menzione Onorevole a Villafranca il 24 giugno - (indicato come Arrigosi)

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 3
motivazione - 2 di 3
motivazione - 3 di 3
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 3
motivazione - 2 di 3
motivazione - 3 di 3
      Menzione onorevolemotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Anna Maria Calegari e Rinaldo Monella: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento; La Serigrafica Buccinasco Ed. 2018 (con le referenze ivi contenute)
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Bersaglieri nella Guerra di Crimea
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863
  ˙ Regio Decreto che accorda la Medaglia Commemorativa Italiana a tutti coloro che fecero la Campagna del 1866 e concede ricompense speciali a coloro che maggiormente vi si distinsero - 6 dicembre 1866 (2 volumi); Tipografia Fodratti, Firenze
  ˙ Elenco delle ricompense accordate da S.M. per la Campagna di guerra della Bassa Italia 1860-61; Tipografia Fodratti, Torino

Bosisio Albino
di Giuseppe, nato a Caravaggio, ivi residente
TenenteGuerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859
nel 1855 ufficiale nella Guerra di Crimea - nel 1859 ufficiale dell'11° Reggimento Fanteria nel Reggimento Leotardi, caduto nella battaglia di San Martino il 24 giugno - Medaglia d'Argento al Valor Militare alla memoria

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Mariano D'Ayala: Vite degli italiani benemeriti della libertà e della patria morti combattendo; M. Cellini Ed.,1868
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Ministero della Difesa: Commissariato Generale per le Onoranze ai Caduti in Guerra (Onorcaduti) - Roma
  ˙ Archivio Rinaldo Monella - Covo
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863
  ˙ Associazione Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra - ANCR Sezione di Caravaggio: Caduti per la Patria; Caravaggio 1981

Bosisio Ernesto
di Giuseppe, nato nel 1829 a Caravaggio, ivi residente
CapitanoRegno Lombardo-Veneto 1814-1859 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861
uscito dall'Imperial Regia Accademia Militare di Milano l'8 aprile 1848, fu nominato Caporale nel Reggimento Cacciatori Imperiali (Kaiserjager) - il successivo 12 luglio promosso Sergente e poi Sottotenente, combattè contro l'esercito sardo a Croce Bianca, Santa Lucia, Montanara, Goito e Vicenza - in seguito disertò e si arruolò come Sergente nel 2° Battaglione di linea a Bergamo e, l'8 agosto 1849, Gabriele Camozzi lo promosse Capitano - nel 1853 partecipò alla Guerra di Crimea - nel 1859 ufficiale del 46° Reggimento Fanteria, decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per il fatto d'armi di Bormio dell'8 luglio - nel 1860-61 ufficiale del 38° Reggimento Fanteria, ottenne una Menzione Onorevole per l'inseguimento dei briganti negli Abruzzi e nell'Ascolano

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2
      Menzione onorevolemotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1964
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863

Cameroni Antonio
di Giovanni Battista, nato a Treviglio, ivi residente
Ufficiale MedicoCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861
nel marzo 1848 accorse in aiuto ai milanesi durante le Cinque Giornate - volontario nella successiva campagna del Tirolo del 1848 - nel 1849 ufficiale medico del 12° Reggimento Fanteria - prese parte alla guerra di Crimea come ufficiale medico della spedizione piemontese - nella campagna 1860-61 ufficiale medico di reggimento, decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per l'assedio di Gaeta e per tutta la campagna

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Archivio Carmen Taborelli - Treviglio
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Angelo Pavesi: Treviglio attraverso la Storia del Nazionale Risorgimento; Unione Grafica Treviglio, 1911
  ˙ Luigi Minuti: Spes et Fortitudo; Laboratorio Grafico Pagazzano Ed., 2019
  ˙ Elenco delle ricompense accordate da S.M. per la Campagna di guerra della Bassa Italia 1860-61; Tipografia Fodratti, Torino
  ˙ Tullio e Ildebrando Santagiuliana: Storia di Treviglio; Bolis Ed., 1965

Carozzi Ferdinando
di Giuseppe e di Bussola Maria, nato nel 1821 a Bergamo, ivi residente
Tenente ColonnelloCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1866 - Campagna 1870
nel 1848, col fratello gemello, fu con la colonna Bonorandi (1^ sezione della Guardia Mobile) nella spedizione in Tirolo, combattendo a Ponte delle Sarche ed a Castel Toblino, arruolandosi poi dell'8° Reggimento Fanteria dell'Esercito Sardo e, in seguito, nel 1° Reggimento Granatieri di Sardegna - trasferito al 13° Fanteria, venne decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla battaglia di Novara del 1849 - nel 1853 partì per la Guerra di Crimea e fu decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla battaglia della Cernaia - nel 1859 ufficiale del 49° Reggimento Fanteria - ottenne una Menzione Onorevole per il fatto d'armi di Madonna della Scoperta - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla battaglia di San Martino - prese parte anche alle Campagne del 1866 e 1870 (gemello di Ferdinando Giuseppe)

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione
      Menzione onorevolemotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1940
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1944
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1948
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1964
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863
  ˙ Mario Sigismondi: Solferino e San Martino nella stampa bergamasca; Tecnograff Ed., 2009

Daminelli Vittore Giuseppe
di Giovanni e di Ghislotti Anna Maria, nato il 6 marzo 1822 a Verdello, ivi residente
CapitanoRegno Lombardo-Veneto 1814-1859 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1866

Vedasi in 'Storie di soldati': Daminelli Vittore da Verdello

soldato dell'esercito austriaco nel 43° Reggimento Fanteria del barone Menrad Freiherr von Geppert, vi rimase per quattro anni fino alla diserzione e adesione al Regno di Sardegna - nel 1849 soldato e poi ufficiale del 1° Reggimento Bersaglieri, matr. 5948, ferito alla battaglia di Novara - imbarcatosi il 28 aprile 1855 come bersagliere nella Guerra di Crimea, matr. 13881, rimpatriato il 25 maggio 1856, ottenne la medaglia commemorativa inglese e quella ottomana - ottenne varie promozioni straordinarie per meriti di guerra - nel 1866 capitano nel 1° Reggimento Bersaglieri, 27° Battaglione - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla battaglia di Custoza del 24 giugno

Decorazioni:
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 3
motivazione - 2 di 3
motivazione - 3 di 3

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Bersaglieri nella Guerra di Crimea
  ˙ Pietro Raffaelli ed Alessandro Zoja: Ai Bergamaschi caduti in guerra (2 voll.); Grafital Ed. 1988-1997
  ˙ Associazione Nazionale Bersaglieri - Sezione di Verdello: 1986-2006 Ventennale dell'inaugurazione del Monumento al Bersagliere - Gamba Ed., 2006
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Archivio Comunale di Bergamo dell'Ottocento: Elenco degli Individui che si allontanarono da questa Provincia e si recarono all'Estero - faldone 157, carta 269, 1849
  ˙ Giornale di Bergamo; periodico, 1849
  ˙ Regio Decreto che accorda la Medaglia Commemorativa Italiana a tutti coloro che fecero la Campagna del 1866 e concede ricompense speciali a coloro che maggiormente vi si distinsero - 6 dicembre 1866 (2 volumi); Tipografia Fodratti, Firenze
Riferimento iconografico: Associazione Nazionale Bersaglieri - Sezione di Verdello: 1986-2006 Ventennale dell'inaugurazione del Monumento al Bersagliere - Gamba Ed., 2006

Delprato Angelo
nato nel 1825? a Genova, residente a Bergamo
CapitanoCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859
arruolatosi volontario nel 1845 nell'esercito del re di Sardegna Carlo Alberto, guadagnò rapidamente diversi gradi divenendo capitano - per la guerra di Crimea ottenne le medaglie commemorative inglese e francese - distintosi alla cattaglia di San Martino del 24 giugno 1959, ottenne la Medaglia d'Argento al Valor Militare

Riferimento: Mario Sigismondi: Solferino e San Martino nella stampa bergamasca; Tecnograff Ed., 2009

Foschetti Alessandro
di Eugenio, nato nel 1822 a Sarnico, ivi residente
TenenteCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859
ufficiale del 12° Reggimento Fanteria "Casale" - ferito nel fatto d'armi del Sesia - morto il 10 agosto 1859 in Brescia a seguito di ulteriori gravi ferite avute in battaglia a San Martino - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla memoria

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Gianluigi Valotti: Il ricordo dei prodi bresciani e dei caduti del 1859 nel Cimitero Vantiniano di Brescia; Sardini Ed. 2016
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863

Giacomelli Davide
di Giuseppe, nato a Spirano, ivi residente
MaggioreCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1866
partecipò alle campagne 1848-1849 ed alla Campagna di Crimea del 1855-1856 come ufficiale di fanteria - nella campagna 1859 luogotenente del 5° Reggimento Fanteria, decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per la battaglia di San Martino - nel 1866 ufficiale del 59° Reggimento Fanteria

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863

Noris Giovanni
di Bonaventura, nato nel 1823 a Bergamo, ivi residente
LuogotenenteCampagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859
sottufficiale della Guardia Nazionale Mobile Bergamasca fin all' 1 luglio 1849, poi ufficiale del Corpo Bersaglieri nell'Esercito Sardo - imbarcatosi per la Crimea il 17 maggio 1855 e rimpatriato il 5 maggio 1856, ottenne la medaglia commemorativa inglese, nonchè quella ottomana - nel 1859 decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare a San Martino, dove ottenne anche una Menzione Onorevole

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione
      Menzione onorevolemotivazione

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1964
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Bersaglieri nella Guerra di Crimea
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863

Ponviani Marsiglio (Marsilio)
di Domenico, nato nel 1828 a Bergamo, ivi residente
SoldatoCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861
filatore, soldato della Guardia Nazionale Mobile Bergamasca fino al 30 marzo 1849 - nel 1855 prese parte alla Guerra di Crimea, matr. 6670, imbarcato il 17 maggio 1855 e rimpatriato l'1 maggio 1856, ottenne la medaglia commemorativa inglese - nel 1859 arruolato nel 5° Battaglione Fanteria - combattente a San Martino il 24 giugno 1859 - nel 1860 soldato del Corpo Bersaglieri, decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per l'assedio di Civitella del Tronto, 20 marzo 1861

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Società di Solferino e San Martino: Elenco dei soldati bergamaschi che parteciparono alla Battaglia di San Martino del 24giugno 1859
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1964
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Bersaglieri nella Guerra di Crimea
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Elenco delle ricompense accordate da S.M. per la Campagna di guerra della Bassa Italia 1860-61; Tipografia Fodratti, Torino

Rota Amos
di Giuseppe, residente a (Bergamo)
CapitanoCampagna 1848 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1866
volontario nei moti del 1848 - nella guerra di Crimea ufficiale del 4° Reggimento Bersaglieri - nel 1859 luogotenente nel Corpo dei Bersaglieri - nel 1860 ufficiale del 12° Battaglione Bersaglieri, decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare a Borgo Pia - nel 1861 ancora ufficiale del 12° Battaglione Bersaglieri, decorato di Croce di Cavaliere dell'Ordine Militare di Savoia per il combattimento di San Giuliano (26 ottobre 1860) e l'assedio di Gaeta (13 febbraio 1861) - nel 1866 confermato capitano nel Corpo dei Bersaglieri

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione
      Croce dell'ordine militare dei Savoiamotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Elenco delle ricompense accordate da S.M. per la Campagna di guerra della Bassa Italia 1860-61; Tipografia Fodratti, Torino

Rota Pietro
di Angelo, residente a (Bergamo)
CommissarioCampagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1866
commissario di guerra di 2^ e poi di 1^ classe, matr. 3317 - addetto all'Intendenza Militare del 5^ Corpo d'Armata ottenne una menzione Onorevole per la campagna 1860-61

Decorazioni:
      Menzione onorevolemotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Elenco delle ricompense accordate da S.M. per la Campagna di guerra della Bassa Italia 1860-61; Tipografia Fodratti, Torino

Testa Luigi
di Angelo e di Bonzi Cristina, nato il 2 aprile 1814 a Seriate, residente a (Bergamo)
SergenteRegno Lombardo-Veneto 1814-1859 - Campagna 1848 - Campagna 1849 - Guerra di Crimea 1853-1856 - Campagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Guerra di Polonia 1863

Vedasi in 'Storie di soldati': Luigi Caroli, soldato valoroso, amante sfortunato, patriota sincero

Nel 1848 disertò dall'esercito austriaco per arruolarsi nella Guardia Nazionale Mobile Bergamasca, il 19 settembre passò nei Dragoni Lombardi e, in seguito, raggiunse il Piemonte arruolandosi nell'Esercito Sardo prendendo parte alla battaglia di Novara - nel 1849 accorse alla difesa della Repubblica Romana - sfuggito alla polizia austriaca riparò in Francia dove ottenne di arruolarsi nella Legione Straniera, con la quale prese parte ad alcuni fatti d’arme in territorio africano. Con i legionari fu nel 1853 alla guerra di Crimea - nel 1859 ottenne una Menzione Onorevole per il fatto d'armi di Confienza e poi partecipò alla battaglia di Solferino, dove si batté strenuamente distinguendosi per il suo coraggio - nel 1860 partecipò alla spedizione di Garibaldi nell'VIII Compagnia, matr. 991, combatté a Calatafimi e a Palermo e fu fra i duecento che per primi attraversarono lo stretto di Messina impegnando le truppe borboniche in uno scontro a fuoco. Prese parte alla battaglia del Volturno ed allo scontro di Isernia - quale sergente del 27° Battaglione Bersaglieri decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare, Presa di Mola, 4 novembre 1860 - Nel 1863 con Francesco Nullo prese parte alla spedizione in Polonia; sfuggito ai cosacchi dopo la battaglia di Krzykawka, rientrò in Italia - pluridecorato nelle campagne del 1848, 1853 in Crimea, 1859 e 1860

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2
      Menzione onorevolemotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Alberto Agazzi (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ Elisa Alessandra Visinoni: Il dramma dei garibaldini in Siberia - 2016
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1923
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1938
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1963
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1964
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: carteggi della spedizione dei Mille
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Museo ed Archivio storico dei Mille di Enrico Emilio Ximenes
  ˙ Reyneri, A.L.: da Montebello a Solferino; Robecchi Levino Ed., 1863
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004
  ˙ Mario Sigismondi: Solferino e San Martino nella stampa bergamasca; Tecnograff Ed., 2009
  ˙ Umberto Zanetti: Mille bergamaschi nella storia; Ferruccio Arnoldi Ed., 2011
Riferimenti iconografici:
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: carteggi della spedizione dei Mille
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004


14 risultati       Pagina 1 di 1                    -