Ricerca Occupazione francese

Cerca in tutti i campi:
    cerca solo nel cognome     cognome esatto
1349 risultati       Pagina 1 di 54                    - successiva

Abbati Giovanni
nato a Bergamo, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
arruolato il 7 gennaio 1812 in un imprecisato reparto del regno d'Italia quale supplente del coscritto Melocchi Angelo - di lui si perse ogni traccia - nel 1818 la sorella Lucia chiese al governo austriaco un certificato attestante o meno l'esistenza in vita del soldato (probabilmente morto durante la campagna di Russia)

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 208 - disertori

Adelasio Girolamo
residente a (Bergamo)
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
fece parte di un gruppo di 300 insorti a Borgo Canale contro le truppe francesi di occupazione il 30 marzo 1797; ferito da un'archibugiata al basso ventre, venne abbandonato dai suoi ma fu soccorso da due insorti della Valle Imagna che lo caricarono sulle spalle e lo portarono al vicino Casino degli Esercizi, detto il Paradiso, dove fu curato da alcuni chirurghi

Riferimenti:
  ˙ Locatelli Zuccala don Giovanni Battista: Memorie storiche di Bergamo dal 1796 alla fine del 1813; Istituto Italiano di Arti Grafiche Ed., 1938
  ˙ Norvins: Storia di Napoleone - volume II; Giorgio Pillori Ed., 1847

Adobati Pietro
di Tomaso, nato a Costa Serina, ivi residente
Soldato Occupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già soldato dell'esercito del Regno d'Italia durante l'occupazione francese, dal quale disertò prima del 23 aprile 1814 - refrattario alla chiamata alle armi nel contingente del 1816, venne arrestato e consegnato al Comando Militare di Piazza per l'avvio al 1° Battaglione Leggero austro-italico - precorrendo i tempi chiese volontariamente di essere arruolato - verso la fine di quell'anno avanzò richiesta di congedo per essere l'unico sostegno economico della moglie e dei figli - il comando militare osservò che, in così poco tempo, le condizioni della famiglia non potevano essere cambiate così fortemente (se si era arruolato volontario voleva dire che la famiglia poteva fare a meno di lui) e pertanto, subodorando l'inganno, la domanda venne respinta

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 63-64-65-66parte - militari
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 281 - disertori

Agazzi Domenico
nato a Sotto il Monte Giovanni XXIII, residente a Carvico
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
soldato del Reggimento Dragoni della Regina o del 3° Reggimento Cacciatori a Cavallo durante l'occupazione francese - dalla testimonianza della moglie Caterina Viscardi risultava che, una volta "vestito" a Milano, aveva raggiunto l'Armata che stava retrocedendo dalla Russia ai primi del 1813 - da quel momento non si ebbe più alcuna notizia del soldato - nel 1818 la donna chiese il rilascio di un certificato di morte presunta onde potersi risposare

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 211 - disertori

Agazzi Giovanni
nato a Capriate San Gervasio, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
soldato dell'armata napoleonica nella campagna di Russia (giugno-dicembre 1812) - rientrato il 12 agosto 1816

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 833, soldati nella campagna di Russia del 1812
  ˙ Associazione Socio-culturale Promoisola: Alle radici dell'Isola - 1998
  ˙ Gabriele Medolago, Vincenzo Malvestiti e Roberto Marra: Filago e Marne, con Limagna e Rodi; Castelli Bolis Ed., 2016

Agazzi Giovanni
di Giacomo e di Signorelli Anna, nato il 29 novembre 1790 a Bergamo, residente a Seriate
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
soldato del 3° Reggimento Fanteria Leggera di Linea nell'esercito del regno d'Italia, arruolato nel 1811

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 2665 - domande di documenti militari

Agazzi Pietro
nato a Calusco d'Adda, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
già soldato nell'esercito del regno d'Italia - partito per la campagna di Russia nel febbraio 1812 e dato per disperso in battaglia - dopo alcuni anni la vedova Maria Molgori presentò richiesta per ottenere la pensione di reversibilità, che le venne accordata nel 1825 per un importo di 69,91 lire austriache annue e decorrenza 1 gennaio 1817 - la vedova morì poi il 14 aprile 1827

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 1585 - malati-invalidi

Aglioni Cristoforo
nato ad Antegnate, ivi residente
Soldato Occupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già soldato dell'esercito del Regno d'Italia durante l'occupazione francese, dal quale disertò prima del 23 aprile 1814 ed ottenendo l'amnistia dal governo austriaco - nel 1816 risultava in servizio nel 1° Battaglione Leggero austro-italico (in permesso nel mese di marzo)

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 63-64-65-66parte - militari

Agostinelli (Gustinelli) Paolo
di Marco e di Zugali Abati Paola, nato il 10 novembre 1792 a Levate, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
arruolato il 7 febbraio 1813 nell'esercito del Regno d'Italia, 4° Reggimento Fanteria di Linea, durante l'occupazione francese, prese parte alla campagna di Russia nel 1812, rientrando in Prussia nel 1813 - poi disertò il 10 febbraio 1814 mentre era in marcia nelle vicinanze di Mantova, ottenendo pertanto dal governo austriaco la carta di amnistia (per il conteggio degli anni di servizio da scomputare) - nel 1816 risultava in servizio sotto l'Austria

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 66parte-68-120-121- militari e disertori

Airoldi Evangelista
nato a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
soldato del Genio nell'esercito del regno d'Italia - in un documento del 21 novembre 1805 risultava arrestato e detenuto nel carcere di Romano in attesa di processo

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Dipartimento del Serio - Serie Militare: faldone 1105 - polizia - disertori

Airoldi …
nato a Gorle, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
soldato del 2^ Reggimento Fanteria di Linea nell'esercito del regno d'Italia, deceduto nel corso della campagna di Russia del 1812-1813 - con decorrenza 1 gennaio 1820 il governo austriaco assegnò alla vedova Teresa Pirola una pensione di reversibilità di 60,83 lire/annue

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 365 - permessi e richiami

Alari Francesco
di Giuseppe e di Bigozia Lucrezia, nato a Villongo, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già soldato della Compagnia di Riserva del Serio, dalla quale disertò il 23 settembre 1813 - requisito dall'Austria, nel 1817 risultava in un imprecisato reparto in servizio in Ungheria, quando la famiglia presento la richiesta di amnistia

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 122 - disertori

Albani Luigi
nato nel 1787 a Treviglio, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
arruolato nell'esercito del Regno d'Italia durante l'occupazione francese, dal quale disertò nella primavera del 1814 - arruolato nell'esercito del Lombardo-Veneto, 7° Reggimento Cavalleggeri (Kress) del conte Johan Nostitz-Rieneck, ottenne la carta di amnistia e nel novembre 1818 il congedo assoluto

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 66parte-68-120-121- militari e disertori
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 212 - disertori

Albani Luigi
di Filippo e di … Teresa, nato a Canonica d'Adda, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
arruolato nel 1813 quale supplente del coscritto Francesco Tavecchia di Treviglio ed incorporato nel 6° Reggimento del Treno d'Armata - in seguito requisito nel 7° Reggimento Cavalleggeri (Kress) austro-italico del conte Johan Nostitz-Rieneck

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 209 - disertori

Alborghetti Giordano
residente a (Bergamo)
PatriotaOccupazione francese 1796-1814
il 17 marzo 1797, al comando di alcuni reparti della Repubblica bergamasca, si unì a Giovanni Battista Lupi e Pietro Pesenti per andare in soccorso alla Repubblica Bresciana

Riferimenti:
  ˙ Locatelli Zuccala don Giovanni Battista: Memorie storiche di Bergamo dal 1796 alla fine del 1813; Istituto Italiano di Arti Grafiche Ed., 1938
  ˙ Gabriele Medolago: Il castello di Cenate Sotto e la famiglia Lupi; CPZ Ed., 2003

Alborghetti Giovanni
nato a Bonate Sotto, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
già soldato nell'esercito del regno d'Italia - fatto prigioniero il 19 maggio 1813 durante la battaglia di Bautzen, in Prussia, di lui si perse ogni traccia - dopo qualche anno la vedova Maria Gambirasio presentò richiesta per ottenere la pensione di reversibilità, che le venne accordata nel 1834 per un importo annuo di 69,91 lire austriache

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 1585 - malati-invalidi

Albrici Alessandro
nato a Sarnico, ivi residente
TenenteOccupazione francese 1796-1814
in un documento dell'11 aprile 1804 risultava nominato tenente della Legione Italiana, con invito a presentarsi al Ministero della Guerra per raggiungere la sua destinazione

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Dipartimento del Serio - Serie Militare: faldone 1064 - militari

Alghisi Alessandro
nato a Seriate, ivi residente
Soldato Occupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già soldato dell'esercito del Regno d'Italia durante l'occupazione francese, dal quale disertò prima del 23 aprile 1814 ed ottenendo l'amnistia dal governo austriaco - nel 1816 risultava in servizio nel 1° Battaglione Leggero austro-italico (in permesso nell'inverno)

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 63-64-65-66parte - militari

Algisi Giuseppe
di Bernardo, nato a Spinone al Lago, residente a Monasterolo del Castello
SoldatoOccupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
soldato nell'esercito del Regno d'Italia durante l'occupazione francese, dal quale disertò prima del 23 aprile 1814, ottenendo pertanto dal governo austriaco la carta di amnistia (per il conteggio degli anni di servizio da scomputare) - nel 1816 risultava in servizio sotto l'Austria presso il 45° Reggimento Fanteria, 4° Battaglione Leggero, del barone Anton Mayer von Heldenfeld - nel maggio 1817 fu posto in permesso illimitato

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 63-64-65-66parte - militari
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 66parte-68-120-121- militari e disertori

Allevi Francesco
di Giuseppe e di … Lucrezia, nato a Filago, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già fuciliere della Guardia Dipartimentale, 2° Battaglione, 2^ Compagnia, nell'esercito del regno d'Italia, dal quale disertò l'8 settembre 1813 da Bergamo (quindi anteriormente alla data limite del 23 aprile 1814) - requisito poi il 26 novembre 1815 nel 23° Reggimento Fanteria austro-italico del barone feldmaresciallo Franz Mauroy de Merville, potè beneficiare dell'amnistia concessa dall'Austria, decurtando il periodo di servizio prestato durante l'occupazione francese da quello previsto per i reparti austro-italici

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 122 - disertori

Allievi Bartolo
nato a Brignano Gera d'Adda, ivi residente
Soldato Occupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già soldato dell'esercito del Regno d'Italia durante l'occupazione francese, dal quale disertò prima del 23 aprile 1814 ed ottenendo l'amnistia dal governo austriaco - nel 1816 risultava in servizio nel 1° Battaglione Leggero austro-italico (in permesso invernale)

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 63-64-65-66parte - militari

Amaglio Lorenzo
residente ad Alzano Lombardo
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
soldato dell'armata italiana nella campagna di Russia del 1812 - disperso in data e località imprecisate - alla vedova Felicita Riccardi venne riconosciuta la pensione di guerra di 175 lire annue a partire dal 1818 e con l'aggiunta di lire 116 per le annualità pregresse

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 210 - disertori

Ambrogio Arrigo
nato a Calcio, ivi residente
Soldato Occupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già soldato dell'esercito del Regno d'Italia durante l'occupazione francese, dal quale disertò prima del 23 aprile 1814 ed ottenendo l'amnistia dal governo austriaco - nel 1816 risultava in servizio nel 1° Battaglione Leggero austro-italico (in permesso nel mese di marzo)

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldoni 63-64-65-66parte - militari

Ambrosini Giacomo
di Celestino e di Ceruti Maria, nato a Fara Olivana con Sola, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814 - Regno Lombardo-Veneto 1814-1859
già soldato del 3° Reggimento Fanteria, 3° Battaglione, 3^ Compagnia nell'esercito del regno d'Italia - requisito in seguito nel 38° Reggimento Fanteria di Linea austro-italico del barone Johan von Prohaska - nel 1818 presentò richiesta di congedo ma, da indagini esperite, risultò che la famiglia non era in grado di fornire un supplente e tanto meno di pagargli la montura, per cui la richiesta venne respinta

Riferimento: Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 211 - disertori

Ambrosioli Stefano
nato a Taleggio, ivi residente
SoldatoOccupazione francese 1796-1814
soldato di reparto non accertato dell'esercito del regno d'Italia - nel 1820, pur essendo stato congedato quale invalido, venne chiamato a nuova visita medica di "rearbitrio" - alcuni carteggi del 1832 riportano delle accuse fatte su di lui da un certo Luigi Isidoro Biava

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 1584 - malati-invalidi
  ˙ Archivio di Stato di Bergamo - Fondo Imperial Regia Delegazione Provinciale - Serie Militare: faldone 365 - permessi e richiami


1349 risultati       Pagina 1 di 54                    - successiva