Ricerca Regno Lombardo Veneto

Cerca in tutti i campi:
131 risultati       Pagina 1 di 6                    - successiva

GeneralitàGradoConflitto / campagnaCadutoDecorato
Aceti Angelo
di Pietro e di Maffi Giovanna, nato il 21 aprile 1833 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861
all’età di vent’anni sottoposto alla leva obbligatoria imposta dal governo austriaco nei confronti dei sudditi del Regno Lombardo-Veneto ed arruolato nel 43^ Reggimento Fanteria di Linea di proprietà del barone Wilhelm Friedrich Alemann ed inviato a Znaim, in Moravia per tenere sotto controllo le popolazioni ribelli - laggiù, inquadrato nella 14^ Compagnia del 3^ Battaglione, rimase alcuni anni nonostante la famiglia lo avesse richiesto a casa per alleviare le condizioni di assoluta miserabilità in cui si trovava - ammalatosi di colera, rimase sotto osservazione militare fino al 1859, allorquando cessò per lui la sorveglianza del comando austriaco - nel 1860, dato che dopo la liberazione dell’Italia meridionale si era fortemente diffuso in quelle regioni il fenomeno del brigantaggio, venne venne richiamato dall'Esercito Piemontese ed arruolato nel 2^ Reggimento Fanteria -2^ Compagnia- della Brigata del Re con sede a Gaeta. Rimase nell’Esercito dell’Italia Meridionale fino alla sua collocazione in congedo

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Aceti Carlo
nato nel 1796 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
di questo soldato è stata ritrovata solamente una certificazione dell’Imperial Regia Delegazione Provinciale dalla quale risulta che militò nel Regno Lombardo Veneto quanto meno a partire dal 1^ gennaio 1816 e che lo era ancora il 28 giugno 1821, data della predetta certificazione

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Angeloni Carlo Angelo
, residente ad Albino ?
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
arruolatosi volontario il 10 novembre 1814 nel 7^ Reggimento Ulani (Kress) del conte Johann Nostiz-Rieneck

Riferimento: Romano di Lombardia - Archivio Storico Comunale: volontari bergamaschi arruolati tra il 1814 ed il 1820

Arioli Richelmo
di Giacomo, nato nel 1827 a Piazzatorre, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1866 - Campagna 1870
disertore dell'esercito austriaco dopo la campagna del 1848, partecipò alla III^ Guerra d'indipendenza (1866) ed alla presa di Roma nel settembre 1870

Riferimento: Centro Storico Culturale Valle Brembana: Quaderni Brembani n. 11, 2013

Armandi Antonio
nato nel 1796 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
soldato del Regno Lombardo Veneto nel periodo che va dal 1^ gennaio 1816 al 28 giugno 1821; in tal data infatti, l’Imperial Regia Delegazione Provinciale di Bergamo includeva il suo nome con quello di altri 33 romanesi in un’apposita certificazione inviata alla Deputazione comunale di Romano

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Asti Luigi
nato nel 1834 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
nei carteggi conservati presso l’archivio storico di Romano di Lombardia è stata rinvenuta una lettera datata 24 marzo 1854, inviata dall’Imperial Regia Delegazione Provinciale di Bergamo al Commissario del Distretto di Romano - in tale lettera viene nominato un certo Asti Luigi soldato in permesso che faceva il garzone di macellaio a Romano e che apparteneva al 45^ Reggimento di Fanteria dell’Arciduca Sigismondo d’Este - tale reggimento reclutava di norma i soldati italiani delle province venete di Verona, Vicenza e Rovigo, ma anche della provincia lombarda di Bergamo. Nel periodo in cui Luigi era sotto le armi, il suo reparto era dislocato nelle guarnigioni dell’Ungheria, dove ricevette in dono dall’imperatrice Elisabetta la bandiera con il nastro rosso e la scritta in italiano “Fedeltà e valore vi unisca al sacro pegno” quale riconoscimento per le attività svolte nelle zone confinarie

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Astori Giovanni
di Rocco e di Astori Maria, nato nel ottobre 1838 a San Giovanni Bianco, ivi residente
SergenteRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1861 - Campagna 1864
soldato del 43^ Reggimento Fanteria austriaco del barone Wilhelm Friedich Alemann, dopo il 1859 passò al 22^ Reggimento Fanteria piemontese (matr. 2662) - il 13 maggio 1861 trasferito al Corpo dei Cacciatori Franchi, 3^ Compagnia, matr. 15084 - l'1 novembre 1864 ritornò al 22^ Fanteria

Riferimento: Archivio di Stato di Torino - Database Corpo dei Cacciatori Franchi

Astori Mario
di Pietro e di Giavarini Maria, nato nel 1827 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
avendo raggiunto l’età della coscrizione nel 1847, quando la Lombardia faceva ancora parte del Regno Lombardo Veneto, venne arruolato nel 23^ Reggimento di Fanteria del conte Ferdinando Ceccopieri, nobile toscano al servizio dell’Austria - durante la Campagna del 1848-1849 (I Guerra d’Indipendenza) il reggimento venne utilizzato per contrastare i moti rivoluzionari scoppiati in varie città della Lombardia, operando soprattutto nella zona del Cremasco e dell’Alto Cremonese

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bellini Giuseppe
di Giuseppe, nato nel 1796 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
di questo soldato sono state recuperate pochissime informazioni - l’unica certezza del suo coinvolgimento militare proviene da una dichiarazione dell’Imperial Regia Delegazione Provinciale di Bergamo, nella quale si asserisce che era stato un soldato del Regno Lombardo-Veneto all’epoca del 1^ gennaio 1816 e che lo era ancora il 28 giugno 1821, data in cui fu emessa la suddetta dichiarazione

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bellini Luigi
di Antonio e di Lamera Maria, nato il 21 settembre 1834 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
il nell’Archivio storico comunale, tra le centinaia di documenti recuperati, ve ne è uno datato 3 marzo 1859 (pochi mesi prima delle storiche battaglie di Solferino e San Martino), con il quale l’Imperial Regio Revisoriato Provinciale della Leva e delle Truppe, diffida la Deputazione Comunale di Romano a far si che, con la massima urgenza e comunque nell’arco di due giorni, ben 42 militari in permesso nel territorio comunale raggiungano i propri reparti - la lettera si conclude con l’avvertimento che, in caso di mancata presentazione, tali militari sarebbero stati trattati come disertori - salvo alcune eccezioni, peraltro autorizzate dal comando militare, questi soldati fecero rientro nei rispettivi reparti - tra questi anche Luigi che dal 1854 era stato arruolato nel Reggimento di Fanteria n. 43 del barone Wilhelm Friedrich Alemann, succeduto al precedente proprietario barone Menard Geppert

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Beneduci Pietro
, residente a Monte Marenzo
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
arruolatosi volontario il 25 ottobre 1814 nel 7^ Reggimento Ulani (Kress) del conte Johann Nostiz-Rieneck

Riferimento: Romano di Lombardia - Archivio Storico Comunale: volontari bergamaschi arruolati tra il 1814 ed il 1820

Benini Francesco
di Carlo e di Pandini Franca, nato nel 1797 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
venne arruolato pochi anni dopo il rientro dell’impero austro-ungarico nei territori dell’Italia settentrionale - faceva parte del 3^ Battaglione di Linea, considerato l’unità tattica fondamentale dell’armata austriaca ed articolata su tre colonne le cui compagnie si davano reciproci cambi in caso di combattimento - l’avanzamento avveniva in ordine serrato, con una perfetta sincronizzazione per quanto riguarda l’allineamento, il caricamento delle armi e la perfetta esecuzione degli ordini - al momento del fuoco questi soldati ricevevano gli ordini sia in forma verbale che tramite rullo di tamburi - in tale reparto Francesco rimase in servizio fino al 1827

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Benini Giovanni Battista
di Carlo e di Pizzetti Maria, nato nel 1798 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1848 - Campagna 1849
a soli 18 anni era già un soldato del Regno Lombardo Veneto - il suo nome, infatti, compare tra i 34 romanesi che, alla data del 1^ gennaio 1816 e, quanto meno, fino al 28 giugno 1821, militavano nell’esercito austriaco come risulta da una dichiarazione dell’Imperial Regia Delegazione Provinciale di Bergamo - nel 1848, all’età di 50 anni, alla notizia della sollevazione di Bergamo, si unì alla colonna dei volontari bergamaschi che, al comando del colonnello Bonorandi, accorse a dare manforte ai rivoltosi sulle barricate di Milano - in seguito fece parte di un’ulteriore spedizione che Bonorandi comandò per la conquista del Trentino, partecipando probabilmente ai combattimenti di Ponte Sarche e del castello di Toblino, quale inquadrato nella 3^ Compagnia, 1^ Squadra

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Benini Giuseppe
di Carlo e di Pizzetti Maria, nato nel 1795 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
fu un soldato del Regno Lombardo-Veneto nel periodo tra il 1^ gennaio 1816 ed il 28 giugno 1821 come risulta da una dichiarazione rilasciata dall’Imperial Regia Delegazione Provinciale di Bergamo

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Berardi Antonio
di Giovanni Alessandro e di Mata Elisabetta, nato nel 1796 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
per questo soldato è stata recuperata solamente una certificazione dell’Imperial Regia Delegazione Provinciale di Bergamo dalla quale risulta che fu un soldato del Regno Lombardo Veneto all’epoca del 1^ gennaio 1816 e quanto meno fino al 28 giugno 1821

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Beretta Giuseppe
di Defendente e di Cometti Caterina, nato nel 1829 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
a 19 anni venne arruolato nel Reggimento di Fanteria di Linea n. 43, di proprietà del barone Menard Geppert ed inviato in Ungheria nelle guarnigioni di Ofen-Pest - questo Reggimento, allo scoppio della I^ Guerra d’Indipendenza del 1848, venne parzialmente richiamato sul territorio del Regno Lombardo-Veneto - troviamo infatti tre dei suoi battaglioni impegnati in varie azioni nel lecchese ed in Valtellina, soprattutto per contrastare le colonne di volontari che si preparavano all’invasione (peraltro non riuscita) del territorio del Trentino

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bergamo Salvatore
di Giacomo e di Biglioli Maria, nato nel 1811 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
il dopo la caduta di Napoleone ed il rientro della dominazione austriaca in Alta Italia, vennero costituiti diversi reggimenti che curavano gli arruolamenti nelle diverse province - a Bergamo fu costituito il 23^ Reggimento Fanteria di Linea al comando del barone Merville - alla sua morte, avvenuta nel 1816, gli succedette il feldmaresciallo Carl Greth che lo comandò fino al 1827 circa - dopo tale periodo il reparto cambiò inhaber (cioè proprietario), passando al feldmaresciallo Joseph Soldner von Soldenhofen - nel 1831 vi venne arruolato anche il romanese Salvatore Bergamo, che immediatamente dovette partire per la sede della guarnigione reggimentale, situata in Ungheria - la sua permanenza in tale reparto durò fino al 1843

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bernasconi Battista
di Giacomo e di Roncalli Settima, nato nel 1838 a Ponte San Pietro, residente a (Bergamo)
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1860 - Campagna 1862
arruolato il 5 maggio 1855 nel 43^ Reggimento Fanteria austriaco del barone Wilhelm Friedrich Alemann - dal 1859 nel 59^ Reggimento Fanteria piemontese, matr. 573 - il 18 agosto 1860 trasferito al Corpo Cacciatori Franchi, 2^ Compagnia, matr. 14660, poi trasferito all'8^ Compagnia l'1 luglio 1862

Riferimento: Archivio di Stato di Torino - Database Corpo dei Cacciatori Franchi

Berti Pietro
di Antonio e di Pagani Antonia, nato nel 1825 a Romano di Lombardia, ivi residente
CaporaleRegno Lombardo Veneto 1814-1859
la storia militare di questo soldato fu tutta un susseguirsi di trasferimenti da un reggimento all’altro, sempre alle dipendenze dell’esercito austriaco - nel 1848, infatti, si trovava nel Reggimento di Fanteria di Linea n. 43 del barone Menard Geppert - alcuni anni dopo, nel 1853, era stato trasferito al Reggimento del barone Wilhelm Friedrich Alemann dal quale, l’anno seguente, fu reinviato al Reggimento Geppert -2^ Battaglione, 11^ Compagnia, - successivamente passò al Reggimento di Fanteria n. 23 del barone Paolo von Ajroldi, nel quale rimase fino al 1859 - per avere un’idea di come fossero considerati gli italiani sotto l’Austria, basti ricordare che la sua richiesta, avanzata nel 1853, di unirsi in matrimonio con Carolina Biglioli, venne accolta ben sei anni dopo, nel 1859

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bertoli Bortolo
nato nel 1796 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
prestò servizio nell’esercito del Regno Lombardo Veneto, come risulta in una certificazione inviata dall’Imperial Regia Delegazione Provinciale di Bergamo alla Deputazione di Romano - stando a questa certificazione, Bortolo figurava già in servizio alla data del 1^ gennaio 1816 e fino ad almeno il 28 giugno 1821

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bertoli Carlo
di Prospero e di Cucchi Anna Maria, nato nel 1910 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
nel 1829 fu arruolato nel 13^ Reggimento di Fanteria di proprietà del barone Maximilian Freiherr von Wimpffen e destinato alla guarnigione di Brunn (l’attuale Brno) nel Margraviato di Moravia - qui venne assegnato ad una compagnia nella quale, solitamente, venivano fatti confluire militari che non fossero di nazionalità austriaca - nel 1830, mentre era in permesso a Romano con alcuni altri commilitoni, ricevette una diffida a presentarsi al proprio reparto “con gli effetti di polizia ed anche un paio di pantaloni di tela con ghette bianche” - questo perché, anche se poco noto, era a carico dei soldati l’onere finanziario di acquisto dell’abbigliamento

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bettani Giovanni Antonio
di Giovanni Battista e di Borelli Caterina, nato nel 1829 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
le prime informazioni danno questo soldato come arruolato, intorno al 1850, nel Reggimento di Fanteria di Linea n. 23 di proprietà del conte Ferdinando Ceccopieri - sette anni dopo lo ritroviamo ancora nel medesimo reparto che, però, aveva cambiato proprietario passando al barone Paolo von Ajroldi - l’anno successivo passò al Reggimento di Fanteria n. 43 del barone Wilhelm Friedrich Alemann e, sotto il comando di Carl Manger von Kirchsberg, parteciperà, seppur dalla parte austriaca, alla II Guerra d’Indipendenza

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bianchi Giuseppe
di Carlo e di Conti Angela, nato nel 1810 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
venne arruolato (o “assentato” come si usava dire all’epoca) nel Reggimento di Fanteria di Linea n. 13 del barone Franz von Wirnpffen che, nel 1830 circa, era succeduto al padre Maximilian Freiherr - inviato in Ungheria a Pest, vi rimase per oltre un anno - qui il suo comando ricevette una supplica, da parte della famiglia e tramite il Delegato comunale, affinchè concedesse al soldato un permesso che gli consentisse di alleviare i problemi della famiglia che versava in condizioni economiche miserevoli, ma il permesso gli fu negato - nell’autunno del 1831 si ammalò di colera e venne trasportato all’Ospedale Militare di Graz in Stiria dove, però, morì presumibilmente nel mese di dicembre

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Bianchi Luigi Giacomo
di Luigi e di Minuti Maria, nato il 19 giugno 1835 a Caravaggio, residente a Romano di Lombardia
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1866
nel 1855, ricevette l’avviso di coscrizione obbligatoria che il governo austriaco del Regno Lombardo Veneto inviava a tutti i maschi lombardi al compimento del ventesimo anno di età - venne poi arruolato nel 43^ Reggimento di Fanteria del barone Wilhelm Friedrich Alemann - allo scoppiò della II Guerra di Indipendenza il Reggimento, di stanza a Pest, fu inviato in Italia dove, al comando del colonnello Carl Manger von Kirchsberg, fornì l’appoggio di retrovia all’esercito austriaco - dopo la guerra e la cacciata degli austriaci dalla Lombardia, Luigi passò nell’armata sarda e, più precisamente, al 22^ Reggimento Fanteria che, unitamente al 21^, costituiva la brigata Cremona - nel 1860 venne colpito da “ oftalmia granulosa “, una malattia agli occhi molto fastidiosa e debilitante che lo costrinse ad un forzato riposo per diversi mesi - allo scoppio della III Guerra d’Indipendenza del 1866, il 22^ Fanteria, nel quale Luigi era rientrato, partecipò alle operazioni per la liberazione del Veneto combattendo nella battaglia di Custoza inquadrato nella 18^ Divisione di Linea del generale Della Chiesa e sotto il diretto comando del generale di brigata Balegno di Carpeneto

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018

Biglioli Bernardo
di Rocco e di Mottini Teresa, nato nel 1812 a Romano di Lombardia, ivi residente
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859
nel 1832 ricevette l’avviso di coscrizione obbligatoria del governo austriaco e, dopo la visita di leva, fu arruolato nel 13^ Reggimento di Fanteria del barone Franz von Wimpffen ed inviato alla guarnigione di Pest, in Ungheria - nella primavera del 1834 si ammalò di colera ed andò incontro allo stesso, tragico destino del suo compaesano e commilitone Giuseppe Bianchi - anch’egli, infatti, fu ricoverato nell’Ospedale Militare di Graz dove, purtroppo, morì il 14 maggio di quell’anno

Riferimento: Calegari Anna Maria e Monella Rinaldo: Soldati, storie di combattenti romanesi tra Ottocento e Novecento - La Serigrafica srl Buccinasco 2018


131 risultati       Pagina 1 di 6                    - successiva