Ricerca Campagna 1862

Cerca in tutti i campi:
29 risultati       Pagina 1 di 2                    - successiva

GeneralitàGradoConflitto / campagnaCadutoDecorato
Agazzi Luigi Isaia
di Alessandro e di Mara Giuseppa, nato il 10 dicembre 1838 a Dalmine, residente a Bergamo
SottotenenteSpedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1866
nel 1860 arruolato nella VII^ Compagnia Cairoli - sottotenente nella 5^ brigata Musolino della divisione Medici - Menzione onorevole al valor militare - nel 1861 ufficiale del Corpo Volontari Italiani e, l'anno seguente, nel 3^ Reggimento Granatieri di Lombardia - combattente nel 1866, ottenne la medaglia commemorativa

Decorazioni:
      Menzione onorevolemotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ La Camicia Rossa (rivista on-line) in www.museomentana.it
  ˙ Carminati Marco: Cento pagine d'eroi - 2010
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Airoldi Felice
di Francesco e di Carrara Paolina, nato il 21 dicembre 1825 a Seriate, residente a (Bergamo)
MaggioreCampagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1859 - Campagna 1862
nel 1848 entrò nella colonna Bonorandi e nel 1849 partecipò alla difesa della Repubblica Romana al comando della 2^ Compagnia Lancieri a piedi nella Legione Garibaldina - ufficiale 2^ deposito Cacciatori delle Alpi nell'aprile 1859, passato poi al 1^ Reggimento - menzione onorevole per gli scontri di Varese e San Fermo - nel 1862 quale Maggiore dell'Esercito Regio fu inviato in Calabria nella lotta contro il brigantaggio - dovette interrompere la carriera militare per una brutta caduta da cavallo che lo rese inabile al servizio

Decorazioni:
      Menzione onorevolemotivazione

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Bergamo
  ˙ Isastia Anna Maria: Il Volontariato Militare nel Risorgimento - La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed., 1990
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Carrano Francesco: I Cacciatori delle Alpi; UTET 1860
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1939

Asperti Vito Luigi
di Giovanni e di Bonometti Marietta, nato il 15 giugno 1845 a Bergamo, residente a (Bergamo)
SergenteSpedizione dei Mille 1860 - Campagna 1862 - Campagna 1866 - Campagna 1867
nel 1860 arruolato quindicenne nell'VIII Compagnia di ferro, matr. 37, combattè a Calatafimi, passando poi nell'Esercito dell'Italia Meridionale alla 3^ Compagnia della 15^ divisione da cui ottenne la medaglia commemorativa della campagna- nel 1862 partecipò ai fatti d'Aspromonte - nel 1866 si arruolò nei Cacciatori delle Alpi - nel 1867 combattè a Mentana nel tentativo di liberare Roma

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Sylva Guido: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ La Camicia Rossa (rivista on-line) in www.museomentana.it
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Baroni Antonio
di Giuseppe e di Oberti Anna Maria, nato il 31 luglio 1833 a San Pellegrino Terme, residente a San Pellegrino Terme
AppuntatoCampagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1866
soldato dell'esercito dell'Italia Meridionale e poi di quello regolare - nel 1866 graduato del Reggimento Guide, matr. 1156

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Gimondi Diego e Osvaldo - Sedrina, solidarietà e partecipazione per l'Indipendenza e l'Unità d'Italia 1848-1870 - Equa Ed. 2011

Baroni Cleante Giacomo Eliodoro
di Stefano e di Andreani Angiola, nato l'1 luglio 1827 a Sovere, residente a Lovere
LuogotenenteCampagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1862
nel marzo 1848 arruolato nel 1^ Battaglione Bergamaschi - arruolato l'11 giugno 1859 nel 3^ Reggimento Cacciatori delle Alpi - nel 1860 ufficiale dei bersaglieri nell'Esercito dell'Italia meridionale, matr. 99, 2^ Reggimento Pellegrino, 4^ brigata Sacchi, 18^ divisione Bixio - in seguito fu ufficiale del 7^ Reggimento Fanteria - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per essersi distinto nel combattimento di Villa Gualtieri a Maddaloni del 1 ottobre 1860 - nel 1862 destinato al 7^ Reggimento Fanteria

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1943
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1962

Bassani Enrico Napoleone
di Giuseppe e di Fagioli Cleonice, nato l'8 maggio 1836 a Ponte San Pietro, ivi residente
SottotenenteCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1862 - Campagna 1866
studente, arruolato a Savigliano il 27 marzo 1859 nel 2^ Reggimento Cacciatori delle Alpi, matr. 1220 - promosso Sergente per le prove di ardire nei combattimenti di San Fermo del 27 maggio 1859 e di Rezzato del 16 giugno 1859 - ottenne le medaglie commemorative francese e piemontese - nella spedizione di Garibaldi comandante della 3^ squadra nell'VIII Compagnia di Ferro, matr. 71, dopo la presa di Palermo promosso sottotenente nel 1^ Battaglione, 1^ Reggimento, 2^ brigata Eber della 15^ divisione Turr - ottenne la medaglia del Senato di Palermo - nel 1862 ufficiale nell'11^ Reggimento Fanteria (poi nel 69^) dell'Esercito italiano - nel 1866 combattè nel 51^ Fanteria

Decorazioni:
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Isastia Anna Maria: Il Volontariato Militare nel Risorgimento - La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed., 1990
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ La Camicia Rossa (rivista on-line) in www.museomentana.it
  ˙ Tremolada Carlo - Il Risorgimento in Val San Martino - Centro Studi Val San Martino 2011
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Bernasconi Battista
di Giacomo e di Roncalli Settima, nato nel 1838 a Ponte San Pietro, residente a (Bergamo)
SoldatoRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1860 - Campagna 1862
arruolato il 5 maggio 1855 nel 43^ Reggimento Fanteria austriaco del barone Wilhelm Friedrich Alemann - dal 1859 nel 59^ Reggimento Fanteria piemontese, matr. 573 - il 18 agosto 1860 trasferito al Corpo Cacciatori Franchi, 2^ Compagnia, matr. 14660, poi trasferito all'8^ Compagnia l'1 luglio 1862

Riferimento: Archivio di Stato di Torino - Database Corpo dei Cacciatori Franchi

Camozzi Gabriele
di Andrea e di Vertova Elisabetta, nato nel 1823 a Bergamo, residente a (Bergamo)
GeneraleCampagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1862 - Campagna 1866 - Campagna 1867
Partecipa alle 5 Giornate di Milano - Il 14 marzo 1849 nominato a capo di una colonna di 150 esuli lombardi (che poi divennero 800) divisi in 4 compagnie per il soccorso alla città di Brescia 23 marzo-2 aprile - nel 1849 assediò la guarnigione austriaca a Bergamo Alta - ufficiale del 1^ deposito Cacciatori delle Alpi nell'aprile 1859 fu tra i primi ad entrare in Lecco liberata - il 15 giugno combattè a Rezzato - nel 1860 fu con la seconda spedizione Medici al comando di un corpo di cavalleggeri - nel 1862 con Garibaldi all'Aspromonte - nel 1866 inviato in Sicilia come generale della Guardia Nazionale per la repressione dell'insurrezione nell'isola - nel 1867 combattè a Mentana

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Bergamo
  ˙ Fondazione Bergamo nella Storia: Bergamo nella II^ Guerra d'Indipendenza
  ˙ Fondazione Bergamo nella Storia: Il Quarantotto
  ˙ Isastia Anna Maria: Il Volontariato Militare nel Risorgimento - La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed., 1990
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Centro Storico Culturale Valle Brembana: Quaderni Brembani n. 10, 2012
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ L'Unione - Organo del Partito Liberale Bergamasco: numeri sparsi 1896-1897
  ˙ Bollettino della Civica Biblioteca di Bergamo - anno 1923
  ˙ Belotti Bortolo: Gli Eccellenti Bergamaschi, Vol. III - Stamperia di Gorle 1982
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1922
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1927
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1939
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1928
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1930
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1941
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1948
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1960
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1968
  ˙ Bonomi Isaia: Alcune note serinesi circa i moti patriottici del 1848 e 1849 - Bibl. Civ. Serina 1982
Riferimenti iconografici:
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1927
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1960

Carminati Agostino Bernardo
di Giovanni e di Casalini Teresa, nato il 20 novembre 1837 a Bergamo, residente a (Bergamo)
SottotenenteCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1862
nel 1859 arruolato nei Cacciatori delle Alpi - l'anno seguente arruolato nell'VIII Compagnia dei Mille, partecipò alla battaglia di Calatafimi dove fu gravemente ferito all'avambraccio destro, ferita che gli impedì di riprendere subito la campagna - il 2 novembre 1860 passò allo Stato Maggiore nell'Esercito dell'Italia Meridionale e nel 1862 al 18^ Reggimento Fanteria, matr. 248 - ebbe la medaglia del Senato di Palermo e quelle commemorative delle campagne 1860 e 1861 - morto nel manicomio di Quarto nel 1911

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Sylva Guido: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Ceribelli Carlo
di Gaetano e di Galizzi Felicita, nato l'11 febbraio 1838 a Bergamo, residente a (Bergamo)
CapitanoCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1863 - Campagna 1866
possidente, arruolato nei Cacciatori delle Alpi il 15 maggio 1859, matr. 2263, combattendo a Varese e San Fermo, ottenne la medaglia commemorativa francese - nel 1860 arruolato nell'VIII Compagnia di Ferro, matr. 91, passato poi nell'Esercito dell'Italia Meridionale nel 1^ Reggimento, 2^ brigata Eber della 15^ divisione Turr, ottenendo una menzione onorevole - nel 1861 passò al Corpo Volontari Italiani e, nel 1862 nell'Esercito dell'Italia Meridionale nell'8^ Fanteria - Promosso Sottotenente per prove di Valore, Menzione onorevole nella repressione del brigantaggio del 1862 e 1863 - nel 1866 partecipò all'intera campagna, prestando servizio fino al 1896

Decorazioni:
      Menzione onorevolemotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Isastia Anna Maria: Il Volontariato Militare nel Risorgimento - La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed., 1990
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Dall'Ovo Luigi Enrico
di Ermenegildo e di Carrara Rosa, nato l'8 gennaio 1821 a Bergamo, residente a Dalmine
GeneraleCampagna 1848 - Difesa di Roma 1849 - Campagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1866
nel 1848 partecipò alla sollevazione di Bergamo e accorse a Milano con la Colonna Bonorandi per combattere contro gli austriaci a Porta Tosa. Prese parte alla spedizione nel Tirolo - Promosso Sottetenente per la leggendaria difesa del Vascello 28 dicembre 1848 - Promosso luogotenente comandante l'8^ centuria 15 aprile 1849 - nel 1859 fu volontario garibaldino - nel 1860 si distinse a Calatafimi e a Palermo nominato capitano l'11 giugno 1860 - Promosso Maggiore per l'eroico combattimento a Villa Gualtieri nella battaglia campale del Volturno dell'1 ottobre 1860 - Croce di Cavaliere dell'Ordine Militare di Savoia 6 giugno 1861 per il Valore dimostrato nella campagna Meridionale, passato poi al 2^ Reggimento, 1^ brigata della 18^ divisione Bixio - nel 1862 campagna contro il brigantaggio in Sardegna e Sicilia nel 37^ Fanteria - nel 1866 nella brigata Ravenna, distintosi all'assedio di Borgo Forte (Mantova), 17 luglio 1866 - Promosso Tenente colonnello e poi generale della riserva - pluridecorato nel 1848-1849, 1859, 1860 e 1866

Decorazioni:
      Croce dell'ordine militare dei Savoiamotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Museo del Risorgimento di Bergamo
  ˙ Fondazione Bergamo nella Storia: Bergamo nella II^ Guerra d'Indipendenza
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Del Col Ugo: Daniele Piccinini, un garibaldino a Selvino - UNI Service Ed. 2007
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Sylva Guido: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1924
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1940
Riferimenti iconografici:
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1924

Dolcini Angelo
di Francesco e di Gandolfi Teresa, nato il 28 agosto 1838 a Bergamo, residente a (Bergamo)
CaporaleCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1862 - Campagna 1866
falegname, arruolato il 14 febbraio 1859 nel 3^ (e poi nel 10^) Reggimento Fanteria dell'Esercito Piemontese, matr. 402 - combattente a San Martino il 24 giugno 1859, ottenne le medaglie commemorative francese ed italiana - nel 1860 partì da Quarto con i Mille, matr. 54-228, partecipando a tutta la campagna, passando al 2^ Reggimento Bersaglieri Bonet, 1^ brigata Assanti, 16^ divisione Cosenz - nel 1862 nel 10^ Reggimento Fanteria - partecipò alla Campagna del 1866 - morì per una grave depressione organica nel manicomio di Novara

Riferimenti:
  ˙ Società di Solferino e San Martino: Elenco dei soldati bergamaschi che parteciparono alla Battaglia di San Martino del 24 giugno 1859
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Isastia Anna Maria: Il Volontariato Militare nel Risorgimento - La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed., 1990
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Fustinoni Giovanni
di Antonio e di Rinaldi Maria, nato il 2 aprile 1840 a Sedrina, ivi residente
SoldatoCampagna 1862
partecipò con Garibaldi ai fatti di Asprominte nell'agosto 1862

Riferimento: Gimondi Diego e Osvaldo - Sedrina, solidarietà e partecipazione per l'Indipendenza e l'Unità d'Italia 1848-1870 - Equa Ed. 2011

Maironi Eugenio
di Luigi e di Paganoni Antonia, nato l'11 settembre 1830 a Bergamo, residente a (Bergamo)
SottotenenteCampagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1866 - Campagna 1870
studente, nel 1848 partecipò alle insurrezioni come volontario nella guardia nazionale del Governo provvisorio della Lombardia - nel 1859 arruolato nel 3^ Reggimento Cacciatori delle Alpi, ottenendo le medaglie commemorative italiana e francese - nel 1860 partì da Quarto con i Mille nella 1^ Compagnia "Tasca", matr. 501, 2^ Battaglione, 1^ Reggimento, 2^ brigata Eber, 15^ divisione Turr, combattendo a Calatafimi - passato poi al 61^ Fanteria e decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per l'eroico comportamento nella presa di Milazzo del 20 luglio 1860 - Promosso per Meriti di Guerra al grado di Sergente - nel 1861 nel Corpo Volontari Italiani, passando poi al 61^ Fanteria - Partecipò alle Campagne del 1866 e del 1870

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Mazzoleni Nicola
nato a Lovere, ivi residente
SoldatoCampagna 1862
soldato dell'Esercito dell'Italia Meridionale

Riferimento: Fratelli d'Italia - Accademia Tadini Lovere 2011

Mongardini Paolo
di Giovanni Battista e di Capitanio Angela, nato il 24 febbraio 1838 a Bergamo, residente a (Bergamo)
Vice BrigadiereCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862
negoziante, il 10 marzo 1859 arruolato nel 14^ Reggimento Fanteria, ottenendo le medaglie commemorative francese ed italiana - nel 1860 arruolato nell'VIII Compagnia dei Mille, matr. 655 - sergente nell'Esercito dell'Italia Meridionale, matr. 378, presso la 2^ Compagnia, 7^ Battaglione, 2^ brigata Eber, 15^ divisione Turr - nel 1863 passò nell'Arma dei Carabinieri dove ottenne una menzione onorevole per aver salvato 16 persone durante un uragano

Riferimenti:
  ˙ Società di Solferino e San Martino: Elenco dei soldati bergamaschi che parteciparono alla Battaglia di San Martino del 24 giugno 1859
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Isastia Anna Maria: Il Volontariato Militare nel Risorgimento - La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed., 1990
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Muro Giuseppe
di Pietro e di Bianchi Emilia, nato il 18 agosto 1837 a Milano, residente a (Bergamo)
LuogotenenteCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1866
negoziante in seta, arruolato il 12 marzo 1859 nel 1^ Reggimento Cacciatori delle Alpi, matr. 1094 - nel 1860 si arruolò nei Mille - nel 1861 era luogotenente nel Corpo Volontari Italiani, passando l'anno successivo al 33^ Reggimento Fanteria - nel 1866 si meritò una menzione onorevole nella battaglia di Borgoforte (5 luglio)

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Isastia Anna Maria: Il Volontariato Militare nel Risorgimento - La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed., 1990
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Perletti Andrea
di Francesco, nato a Grumello del Monte, ivi residente
CaporaleCampagna 1862 - Campagna 1866
nella campagna 1863 appuntato del Reggimento Lancieri di "Montebello", decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare il 3 novembre 1862 - nel 1866 soldato del Reggimento Cavalleria Lodi, matr. 1560

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione

Riferimenti:
  ˙ Abastanotti Maurizio: Il garibaldino nella foto; Libere Edizioni, 2011
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^

Pozzi Lorenzo
di Amedeo, nato a Boltiere, ivi residente
CaporaleCampagna 1860 - Campagna 1862
nel 1860 soldato del 4^ Reggimento Granatieri, matr. 2521 - nel 1862 graduato del 47^ Reggimento Fanteria - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per la lotta al brigantaggio, 27 dicembre 1862

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^

Rossignoli Francesco
di Antonio e di Brembilla Marietta, nato l'1 aprile 1840 a Bergamo, residente a (Bergamo)
TenenteSpedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1866 - Campagna 1867
nel 1860 arruolato nell'VIII Compagnia dei Mille, matr. 59 - promosso sottotenente alla fine della campagna di Sicilia - nel 1861 ufficiale del 3^ Reggimento nell'Esercito dell'Italia Meridionale, ottenendo la medaglia commemorativa - partecipava anche alla campagna del 1866 nel Trentino quale ufficiale del 5^ Reggimento Fanteria Volontari Italiani, 2^ Battaglione, 8^ Compagnia, matr. 100 - nel 1867 partecipa alla campagna per la liberazione di Roma, ottenendo la medaglia commemorativa

Decorazioni:
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ Riccadonna Donato, Pisoni Eleonora e Scoz Luca: Le biografie dei garibaldini a Bezzecca nel 1866 - Associazione Araba Fenice 2013
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1968
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Rota Luigi Carlo Maria
di Francesco e di Pavoni Maddalena, nato il 12 luglio 1841 ad Alzano Lombardo, ivi residente
SottotenenteCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862
arruolato il 4 maggio 1859 nel 10^ Reggimento Fanteria dell'Esercito Piemontese, ottenendo le medaglie commemorative italiana e francese - nel 1860 partì da Quarto con i Mille, assegnato alla Compagnia Tasca, 3^ Battaglione Bassini, 2^ brigata Eber della 15^ divisione Turr - nel 1861 ufficiale del Corpo Volontari Italiani, passato poi al 61^ ed al 18^ Reggimento Fanteria Salerno, dove morì per i disagi subiti in guerra il 20 settembre 1862

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Rota Rossi Giuseppe
di Giovanni e di Bianchi Caterina, nato il 6 maggio 1833 a Caprino Bergamasco, ivi residente
CapitanoRegno Lombardo Veneto 1814-1859 - Campagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1862
nel 1848 volontario nella Fanteria Lombarda, passato poi alla Guardia Nazionale Mobile Bergamasca fino al 27 marzo 1849 - nel 1853 arruolato nel 25^ Battaglione Cacciatori Imperiali dell'Esercito Austriaco dove divenne Sergente Maggiore e da dove fu congedato nel 1858 - nel 1859 fu richiamato dall'Austria ma riparò in Piemonte e si arruolò nel 3^ Reggimento Cacciatori delle Alpi, 4^ Compagnia, matr. 2872, combattendo a Como, Varese, Rezzato - a Tre Ponti, il 15 giugno, durante un assalto alla baionetta venne colpito da una palla di fucile che gli fratturò una gamba - in seguito passò nelle truppe dell'Esercito delle Romagne come Sottotenente del 3^ Battaglione Bersaglieri - nel 1860 come Capitano del 1^ Battaglione Bersaglieri, 18^ Divisione, combattè a Calatafimi, e Palermo, ottenendo una menzione onorevole - poi seguì Bixio nella Campagna di Calabria, combattendo a Reggio - dopo la caduta di Capua fu ufficiale del 36^ Reggimento Fanteria dell'Esercito Meridionale combattendo contro i briganti a Campobasso e Larino - morì in combattimento nella contrada Sterparone di Santa Croce di Magliano, presso la masseria Mellanico, il 5 novembre 1862

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ D'Ayala Mariano: Vite degli italiani benemeriti della libertà e della patria morti combattendo; M. Cellini Ed., 1868
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Bevilacqua Germano: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Agazzi Alberto (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Belotti Bortolo: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi - Bolis Ed. 1959
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1939
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1964
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1966
  ˙ Tremolada Carlo - Il Risorgimento in Val San Martino - Centro Studi Val San Martino 2011
Riferimento iconografico: Agazzi Alberto: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille; Società Editrice S. Alessandro, 1960

Sansoni Gaetano Luigi
di Francesco e di Manusardi Margherita, nato il 18 aprile 1820 a Caravaggio, ivi residente
CapitanoCampagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862
volontario nella Legione Lombarda il 22 marzo 1848, poi sottotenente nel luglio 1848 - luogotenente al servizio della repubblica Romana dal 1 maggio 1849, ferito l'8 maggio alla gamba sinistra e ricoverato nell'Ospedale San Giacomo - capitano della Legione Esuli il 1 giugno 1849 - luogotenente nell'Esercito dell'Italia meridionale dal 30 luglio 1860, matr. 29, 4^ Compagnia, 1^ Reggimento Winkler, 4^ brigata Sacchi, 15^ divisione Turr - capitano dal 22 settembre 1860 - capitano del Corpo Volontari Italiani dal 21 luglio 1861 - aggregato al 59^ Reggimento Fanteria il 16 aprile 1862

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^
  ˙ Rassegna Storica del Risorgimento: 1916, 671 - Istituto del Risorgimento, Roma

Savoldelli Giacinto
di Pietro e di Calvi Maria, nato il 9 dicembre 1832 a Clusone, ivi residente
SottotenenteCampagna 1849 - Campagna 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862
nel gennaio 1849 volontario nel Corpo Bersaglieri Guicciardi dell'Esercito borbonico - nel 1860 ufficiale nell'Esercito dell'Italia meridionale, matr. 7, 1^ Battaglione, 1^ Reggimento, 2^ brigata Eber, 15^ divisione Turr - aggregato al 5^ Reggimento Fanteria il 21 aprile 1862

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^ e II^

Seguini Alessandro
di Ippolito e di Birolini Anna Maria, nato il 2 novembre 1820 a Gazzaniga, ivi residente
SottotenenteCampagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862
ragioniere, arruolato nei bersaglieri volontari bergamaschi come sottufficiale maggiore il 15 aprile 1848 - il 13 aprile 1849 nella Legione Romana - sergente della 1^ Compagnia, 1^ Battaglione Genio nell'Esercito dell'Italia meridionale, matr. 7, dal 14 luglio 1860 - poi come sottotenente nello Stato Maggiore della brigata Corrao, 15^ divisione Turr (o 19^ divisione Avezzana) - aggregato all'11^ Reggimento Fanteria il 16 aprile 1862

Riferimento: Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini


29 risultati       Pagina 1 di 2                    - successiva