Ricerca Campagna 1867

Cerca in tutti i campi:
    cerca solo nel cognome     cognome esatto
24 risultati       Pagina 1 di 1                    -

Asperti Vito Luigi
di Giovanni e di Bonometti Marietta, nato il 15 giugno 1845 a Bergamo, residente a (Bergamo)
SergenteSpedizione dei Mille 1860 - Campagna 1862 - Campagna 1866 - Campagna 1867
nel 1860 arruolato quindicenne nell'VIII Compagnia di ferro, matr. 37, combattè a Calatafimi, passando poi nell'Esercito dell'Italia Meridionale alla 3^ Compagnia della 15^ divisione da cui ottenne la medaglia commemorativa della campagna- nel 1862 partecipò ai fatti d'Aspromonte - nel 1866 si arruolò nei Cacciatori delle Alpi - nel 1867 combattè a Mentana nel tentativo di liberare Roma

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ La Camicia Rossa (rivista on-line) in www.museomentana.it
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: carteggi della spedizione dei Mille
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Museo ed Archivio storico dei Mille di Enrico Emilio Ximenes
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004
  ˙ Francesco Gallina e Pierferdinando Previtali: Sarnico - 1862; Periscopio Ed., 1984
Riferimenti iconografici:
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: carteggi della spedizione dei Mille
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004

Bazzi Carlo
nato il 12 febbraio 1843 a Cassano d'Adda (MI), residente a Treviglio
Furiere MaggioreCampagna 1866 - Campagna 1867
nel 1866 soldato del 47° Reggimento Fanteria, matr. 4947, combattente alla battaglia di Custoza dove ottenne una Menzione Onorevole - nel 1867 prese parte alla repressione del brigantaggio sull'isola di Pantelleria

Decorazioni:
      Menzione onorevolemotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Archivio Carmen Taborelli - Treviglio
  ˙ Angelo Pavesi: Treviglio attraverso la Storia del Nazionale Risorgimento; Unione Grafica Treviglio, 1911
  ˙ Luigi Minuti: Spes et Fortitudo; Laboratorio Grafico Pagazzano Ed., 2019
  ˙ Regio Decreto che accorda la Medaglia Commemorativa Italiana a tutti coloro che fecero la Campagna del 1866 e concede ricompense speciali a coloro che maggiormente vi si distinsero - 6 dicembre 1866 (2 volumi); Tipografia Fodratti, Firenze
  ˙ Tullio e Ildebrando Santagiuliana: Storia di Treviglio; Bolis Ed., 1965

Bezzi Ergisto
nato il 6 gennaio 1835 a Cusiano (TN), residente a (Bergamo)
ColonnelloSpedizione dei Mille 1860 - Campagna 1866 - Campagna 1867
nel 1860 prese parte alla spedizione di Garibaldi, combattendo a Palermo e sul Volturno, dove rimase ferito - nel 1866 con il Corpo Volontari Italiani combattè e fu ferito a Bezzecca ed ottenne la Croce di Cavaliere dell'Ordine Militare di Savoia - l'anno seguente combattè a Mentana nel tentativo di liberare Roma, ed anche in tale fatto d'arme rimase ferito

Decorazioni:
      Croce dell'ordine militare dei Savoiamotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1936
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1928
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ Rassegna Storica del Risorgimento: 1914, 641 - Istituto del Risorgimento, Roma
  ˙ Regio Decreto che accorda la Medaglia Commemorativa Italiana a tutti coloro che fecero la Campagna del 1866 e concede ricompense speciali a coloro che maggiormente vi si distinsero - 6 dicembre 1866 (2 volumi); Tipografia Fodratti, Firenze
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004
Riferimenti iconografici:
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1928
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004

Bonfanti Alessandro
nato a Treviglio, ivi residente
SoldatoCampagna 1866 - Campagna 1867
nel 1866 soldato del Corpo Volontari Italiani di Garibaldi nella campagna del Trentino - prese parte alla battaglia di Mentana il 3 novembre 1867 nelle file di Garibaldi

Riferimenti:
  ˙ Archivio Carmen Taborelli - Treviglio
  ˙ Angelo Pavesi: Treviglio attraverso la Storia del Nazionale Risorgimento; Unione Grafica Treviglio, 1911
  ˙ Luigi Minuti: Spes et Fortitudo; Laboratorio Grafico Pagazzano Ed., 2019
  ˙ Tullio e Ildebrando Santagiuliana: Storia di Treviglio; Bolis Ed., 1965

Camozzi Gabriele
di Andrea e di Vertova Elisabetta, nato nel 1823 a Costa di Mezzate, residente a (Bergamo)
GeneraleCampagna 1848 - Campagna 1849 - Campagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1862 - Campagna 1866 - Campagna 1867
Partecipa alle 5 Giornate di Milano - Il 14 marzo 1849 nominato a capo di una colonna di 150 esuli lombardi (che poi divennero 800) divisi in 4 compagnie per il soccorso alla città di Brescia 23 marzo-2 aprile - nel 1849 assediò la guarnigione austriaca a Bergamo Alta - ufficiale del 1^ deposito Cacciatori delle Alpi nell'aprile 1859 fu tra i primi ad entrare in Lecco liberata - il 15 giugno combattè a Rezzato - nel 1860 fu con la seconda spedizione Medici al comando di un corpo di cavalleggeri - nel 1862 con Garibaldi all'Aspromonte - nel 1866 inviato in Sicilia come generale della Guardia Nazionale per la repressione dell'insurrezione nell'isola - nel 1867 combattè a Mentana

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Bergamo
  ˙ Fondazione Bergamo nella Storia: Bergamo nella II^ Guerra d'Indipendenza
  ˙ Fondazione Bergamo nella Storia: Il Quarantotto
  ˙ Anna Maria Isastia: Il Volontariato Militare nel Risorgimento – La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed.,1990
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Centro Storico Culturale Valle Brembana: Quaderni Brembani n. 10, 2012
  ˙ Alberto Agazzi (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ L'Unione - Organo del Partito Liberale Bergamasco: 1896-1897
  ˙ Bollettino della Civica Biblioteca di Bergamo - anno 1923
  ˙ Bortolo Belotti: Gli Eccellenti Bergamaschi, Vol. III; Stamperia di Gorle 1982
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1922
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1927
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1939
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1928
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1930
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1941
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1948
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1960
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1968
  ˙ Isaia Bonomi: Alcune note serinesi circa i moti patriottici del1848 e 1849; Biblioteca Civica Serina 1982
  ˙ Umberto Zanetti: Mille bergamaschi nella storia; Ferruccio Arnoldi Ed., 2011
Riferimenti iconografici:
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1927
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1960

Carrara Antonio Pietro Giulio
di Bellebuono e di Spaiani Giulia, nato il 25 gennaio 1842 a Bergamo, residente a (Bergamo)
SottotenenteCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1866 - Campagna 1867
il 10 giugno 1859 arruolato nel 3° Reggimento Cacciatori delle Alpi, ottenendo le medaglie commemorative italiana e francese - il 6 giugno 1860 partì da Quarto con i Mille, quale sergente dell'VIII Compagnia, matr. 250 - ferito al braccio destro nel corso della battaglia di Calatafimi - passato poi nell'Esercito dell'Italia Meridionale al 1° Reggimento Malenchini, 2^ brigata Eber, 16^ divisione Cosenz poi alla 18^ divisione Bixio - nel 1862 passò all'esercito regolare nel 44° Reggimento Fanteria - il 23 maggio 1866 assegnato come sottotenente al 4° Reggimento del Corpo Volontari Italiani in Trentino matr. 50 - nel 1867 partecipò alla spedizione di Garibaldi nell'Agro Romano combattendo a Monterotondo, Viterbo e Mentana - venne insignito di numerose medaglie per le campagne cui aveva partecipato

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Alberto Agazzi (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ Donato Riccadonna, Eleonora Pisoni e Luca Scoz: Le biografie dei garibaldini a Bezzecca nel 1866 - Associazione Araba Fenice 2013
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Museo ed Archivio storico dei Mille di Enrico Emilio Ximenes
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004
Riferimenti iconografici:
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004

Crippa Luigi Ferdinando Antonio
di Luigi e di Esposito Isabella, nato il 4 marzo 1848 a Bergamo, ivi residente
SoldatoCampagna 1866 - Campagna 1867 - Guerra franco-prussiana 1870-1871

Vedasi in 'Storie di soldati': 4 conflitti poco noti in terre straniere, 21 bergamaschi presenti

nel 1866 sottufficiale del Corpo dei Volontari Italiani, 4° Reggimento, 3° Battaglione, 9^ Compagnia, matr. 1401 - l'anno seguente combattè a Mentana, dove venne ferito al braccio destro - tre anni dopo partecipò alla guerra franco-prussiana quale volontario nell'Armata dei Vosgi del generale Garibaldi - morì alla battaglia di Digione il 21 gennaio 1871

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Donato Riccadonna, Eleonora Pisoni e Luca Scoz: Le biografie dei garibaldini a Bezzecca nel 1866 - Associazione Araba Fenice 2013
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1945
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca

Cucchi D'Alessandri Francesco Luigi Vittorio
di Antonio e di Milesi Maria, nato il 17 dicembre 1834 a Bergamo, residente a (Bergamo)
MaggioreCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1866 - Campagna 1867
nel 1859 arruolato nei Cacciatori delle Alpi, matr. 3814 e prese parte ai combattimenti di Varese, San Fermo, Rezzato e sullo Stelvio - nel 1860 arruolato nella VIII Compagnia di Ferro, matr. 150 - per il coraggio dimostrato a Calatafimi promosso ad ufficiale nella brigata Eber, 15^ divisione Turr, addetto allo Stato Maggior Generale per il coraggio dimostrato a Calatafimi il 15 maggio 1860 - ferito a Palermo da una fucilata tiratagli da uno sbirro appostato ad una finestra situata sopra la barricata presso la Cattedrale, partecipò comunque alle battaglie di Cajazzo e del Volturno - nel 1862 partecipò ai fatti d'Aspromonte - nel 1866 ufficiale maggiore del 10° Reggimento Volontari Italiani - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare alla battaglia di Bezzecca per il suo coraggioso assalto alla baionetta del 21 luglio - nel 1867 partecipò all'insurrezione di Roma

Decorazioni:
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Museo del Risorgimento di Bergamo
  ˙ Fondazione Bergamo nella Storia: Bergamo nella II^ Guerra d'Indipendenza
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Anna Maria Isastia: Il Volontariato Militare nel Risorgimento – La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed.,1990
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Alberto Agazzi (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1926
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1933
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Enciclopedia delle Famiglie Lombarde: in MediaWiki
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Museo ed Archivio storico dei Mille di Enrico Emilio Ximenes
  ˙ Regio Decreto che accorda la Medaglia Commemorativa Italiana a tutti coloro che fecero la Campagna del 1866 e concede ricompense speciali a coloro che maggiormente vi si distinsero - 6 dicembre 1866 (2 volumi); Tipografia Fodratti, Firenze
  ˙ Umberto Zanetti: Mille bergamaschi nella storia; Ferruccio Arnoldi Ed., 2011
Riferimento iconografico: Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960

Giupponi Giuseppe Ambrogio
di Giuseppe e di De Vallis Martina, nato il 26 maggio 1838 a Bergamo, residente a Seriate
SoldatoCampagna 1849 - Spedizione dei Mille 1860 - Guerra di Polonia 1863 - Campagna 1867

Vedasi in 'Storie di soldati': Luigi Caroli, soldato valoroso, amante sfortunato, patriota sincero

fece parte della colonna Camozzi nelle Dieci Giornate di Brescia del marzo 1849 - nel 1860 fu arruolato nell'VIII Compagnia di ferro, matr. 511, e venne ferito alla gamba destra durante la presa di Palermo - ottenendo poi la medaglia commemorativa dei Mille - gli venne anche assegnata, dal Senato di Palermo, la medaglia di riconoscenza con relativo brevetto - congedato per inabilità 1l 15 luglio, nel 1863 fece parte della spedizione di Nullo in Polonia - il 5 maggio, dopo la battaglia di Krzykavka, fu catturato dai cosacchi nei pressi di Slawkow - condannato a morte, ebbe poi la commutazione della pena a 12 anni di lavori forzati in Siberia - per intercessione della famiglia fu dispensato dai lavori più pesanti, lasciò la Siberia nel 1866, fermandosi per un certo tempo ad Irkutsk per ristabilirsi e rientrò a Varsavia dopo un lungo viaggio su slitte e su vetture postali - risulta che portò in patria una zanna di mammouth del peso di 75 kg e che la donò al Comune di Bergamo - nell'ottobre 1867 si unì ai volontari di Garibaldi, combattendo il 3 novembre a Mentana

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Centro Storico Culturale Valle Brembana: Quaderni Brembani n. 10, 2012
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Alberto Agazzi (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ Elisa Alessandra Visinoni: Il dramma dei garibaldini in Siberia - 2016
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1923
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1931
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1938
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1963
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Museo ed Archivio storico dei Mille di Enrico Emilio Ximenes
  ˙ Gazzetta di Bergamo; periodico, 1861
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004
  ˙ Giacinto Gambirasio: Seriate nella storia; Orobiche Ed., 1966
Riferimenti iconografici:
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Rivista di Bergamo - anno 1931
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004

Guida Carlo
di Pietro e di Gambarini Teresa, nato il 3 ottobre 1840 a Soresina (CR), residente a Misano di Gera d'Adda
SottotenenteSpedizione dei Mille 1860 - Campagna 1866 - Campagna 1867
ingegnere e possidente - volontario nei Mille, promosso sottotenente sul campo in seguito alle ferite riportate a Calatafimi - partecipò alla campagna del 1866 nei volontari di Garibaldi- nel 1867 , con altri cremonesi, prese parte alla spedizione organizzata dai fratelli Enrico e Giovanni Cairoli per la liberazione di Roma - giunto all'Acqua Acetosa, il gruppo entrò in città ma si scontrò a Villa Glori con gli zuavi papalini - Giovanni Cairoli venne ferito ma per merito di Carlo Guida non venne fatto prigioniero (morì comunque l'11 settembre 1869 a causa di quelle ferite) - Enrico Cairoli morì durante gli scontri del 23 ottobre e, alla fine, i rivoluzionari ebbero comunque la peggio e dovettero ritirarsi ben prima che arrivasse Garibaldi con alcune migliaia di volontari - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare (?)

Riferimenti:
  ˙ Società Storica Cremonese: Dizionario Biografico del Risorgimento Cremonese; CCIAA 2013
  ˙ Paolo Origgi: Misano di Gera d''Adda, un paese una storia; Grafica G.M. Ed., 2001

Martinelli Luigi
di Giovanni, nato a Calcio, ivi residente
SoldatoCampagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1866 - Campagna 1867
arruolato nel 1859 nei Cacciatori delle Alpi - nel 1860-1861 soldato del Reggimento Nizza Cavalleria, matr. 7298 - nel 1866 bersagliere del 2° Battaglione, 1^ Compagnia, ferito a Vezza d'Oglio il 4 luglio, dove ottenne una Menzione Onorevole - nel 1867 prese parte ai combattimenti di Mentana, dove fu nuovamente ferito

Decorazioni:
      Menzione onorevolemotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ https://myarchiviostoricofotografico.com
  ˙ Regio Decreto che accorda la Medaglia Commemorativa Italiana a tutti coloro che fecero la Campagna del 1866 e concede ricompense speciali a coloro che maggiormente vi si distinsero - 6 dicembre 1866 (2 volumi); Tipografia Fodratti, Firenze
Riferimento iconografico: https://myarchiviostoricofotografico.com

Medici Antonio
di Giovanni Antonio e di Canova Cornelia, nato l'11 dicembre 1843 a Castione della Presolana, ivi residente
SergenteCampagna 1866 - Campagna 1867
soldato del 18° Reggimento Fanteria, matr. 21697, dal 13 gennaio 1865 - autorizzato a fregiarsi della medaglia commemorativa per la campagna 1866 - promosso Caporale il 14 gennaio 1867 - ferito durante uno scontro con i briganti nel palermitano il 19 settembre 1867 - ottenne una Menzione Onorevole per azioni contro i briganti a Monreale (PA) il 3 settembre 1867 - promosso Sergente l'1 dicembre 1868 - congedato il 27 dicembre 1870

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Ruoli matricolari
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca

Mori Giuseppe Giovanni
di Benedetto e di Poli Angela, nato il 13 maggio 1840 a Bergamo, residente a (Bergamo)
LuogotenenteCampagna 1859 - Spedizione dei Mille 1860 - Campagna 1866 - Campagna 1867
commerciante, partecipò alla campagna del 1859 come caporale sottufficiale - nel 1860, arruolato nell'VIII Compagnia dei Mille, venendo ferito nella battaglia di Calatafimi, passando poi nell'Esercito dell'Italia Meridionale (matr. 11) nella 12^ Compagnia, 3° Battaglione, 1° Reggimento Caravà, 4^ brigata Basilicata, 17^ divisione Medici, ottenendo la medaglia commemorativa - nella campagna del 1866 fu tra i Cacciatori delle Alpi, ottenendo la medaglia commemorativa - nel 1867 prese parte alla spedizione per la liberazione di Roma

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Mariano D'Ayala: Vite degli italiani benemeriti della libertà e della patria morti combattendo; M. Cellini Ed.,1868
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Alberto Agazzi (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Museo ed Archivio storico dei Mille di Enrico Emilio Ximenes
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004
  ˙ Pietro D''Angiolini: Quaderni della Rassegna degli Archivi di Stato n. 31 - Roma 1964
Riferimenti iconografici:
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004

Poma Silvio
di Lorenzo e di Polli Carolina, nato nel 1840 a Trescore Balneario, ivi residente
LuogotenenteCampagna 1859 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1863 - Campagna 1864 - Campagna 1866 - Campagna 1867
ebbe la sua prima esperienza di soldato nel 1859, quando si arruolò nei Cacciatori delle Alpi di Garibaldi - il 6 marzo 1860 si iscrisse al Collegio Militare di Ivrea, dal quale uscì nel marzo 1861 col grado di Sottotenente ed assegnato al 56° Reggimento Fanteria, Brigata "Marche", 14^ Divisione - per diversi anni fu inviato al centro-sud dell'Italia (Ancona, Rangona, Foggia, Bari, Isole Tremiti) soprattutto impegnato nella lotta contro il brigantaggio - richiamato al nord nella primavera del 1866, prese parte alla battaglia di Custoza del 24 giugno (il suo reparto venne assegnato al 4^ Corpo d'Armata e non prese parte diretta alla battaglia, mentre procedette in seguito al tallonamento degli austriaci fino in Friuli) e, nel successivo mese di ottobre, nuovamente trasferito nel centro Italia (Pescara, Pescocostanzo, Rivisondoli e Chieti) ancora per ristabilire il controllo dello Stato contro le azioni dei briganti - venne congedato l'1 marzo 1867 ed ottenne la medaglia commemorativa per l'Indipendenza e l'Unità d'Italia

Riferimenti:
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Fernando Noris: Silvio Poma; Bolis Ed., 2011
  ˙ Umberto Zanetti: Mille bergamaschi nella storia; Ferruccio Arnoldi Ed., 2011
Riferimento iconografico: Fernando Noris: Silvio Poma; Bolis Ed., 2011

Quarenghi Pietro
di Giuseppe, nato il 2 settembre 1839 a Caprino Bergamasco, ivi residente
MaggioreCampagna 1859 - Campagna 1866 - Campagna 1867 - Campagna 1870
arruolato il 15 maggio 1859 nel 1° Reggimento Granatieri dell'Esercito Piemontese - ferito ad una gamba durante la battaglia di San Martino del 24 giugno 1859, fu fatto prigioniero e deportato ad Ighlau, in Moravia - liberato dopo la fine del conflitto, entrò nel Collegio militare di Ivrea, da dove uscì col grado di Luogotenente di fanteria - l'anno seguente venne inviato nell'Italia meridionale per la lotta al brigantaggio - nel 1866 fu ufficiale del 9° Reggimento Fanteria - ottenne una Menzione Onorevole per il cannoneggiamento di Borgoforte, 5-11 luglio 1866 - promosso capitano nel 1869, prese parte l'anno successivo alla campagna per la presa di Roma

Decorazioni:
      Menzione onorevolemotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2

Riferimenti:
  ˙ Società di Solferino e San Martino: Elenco dei soldati bergamaschi che parteciparono alla Battaglia di San Martino del 24giugno 1859
  ˙ Anna Maria Isastia: Il Volontariato Militare nel Risorgimento – La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed.,1990
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Carlo Tremolada: Il Risorgimento in Val San Martino; Centro Studi Val San Martino 2011
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Regio Decreto che accorda la Medaglia Commemorativa Italiana a tutti coloro che fecero la Campagna del 1866 e concede ricompense speciali a coloro che maggiormente vi si distinsero - 6 dicembre 1866 (2 volumi); Tipografia Fodratti, Firenze
  ˙ Mario Sigismondi: Solferino e San Martino nella stampa bergamasca; Tecnograff Ed., 2009

Rossignoli Francesco
di Antonio e di Brembilla Marietta, nato l'1 aprile 1840 a Bergamo, residente a (Bergamo)
TenenteSpedizione dei Mille 1860 - Campagna 1861 - Campagna 1862 - Campagna 1866 - Campagna 1867
nel 1860 arruolato nell'VIII Compagnia dei Mille, matr. 59 - promosso sottotenente alla fine della campagna di Sicilia - nel 1861 ufficiale del 3° Reggimento nell'Esercito dell'Italia Meridionale, ottenendo la medaglia commemorativa - partecipava anche alla campagna del 1866 nel Trentino quale ufficiale del 5° Reggimento Fanteria Volontari Italiani, 2° Battaglione, 8^ Compagnia, matr. 100 - nel 1867 partecipa alla campagna per la liberazione di Roma, ottenendo la medaglia commemorativa

Decorazioni:
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Regio Liceo-Ginnasio Paolo Sarpi di Bergamo: Bergamo e i Mille; Istituto Italiano di Arti Grafiche, 1932
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. I^ Manfrini Ed. 1982
  ˙ Germano Bevilacqua: I Mille di Marsala; Vol. II^ Manfrini Ed. 1985
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ Donato Riccadonna, Eleonora Pisoni e Luca Scoz: Le biografie dei garibaldini a Bezzecca nel 1866 - Associazione Araba Fenice 2013
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1968
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Museo ed Archivio storico dei Mille di Enrico Emilio Ximenes
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004
Riferimenti iconografici:
  ˙ Alberto Agazzi: Le 180 biografie dei Bergamaschi dei Mille;Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Marco Pizzo: L'Album dei Mille di Alessandro Pavia; Gangemi Ed., 2004

Sylva Luigi
di Luigi e di Praga Carolina, nato nel (1845) a Bergamo, residente a (Bergamo)
LuogotenenteCampagna 1859 - Campagna 1860 - Campagna 1867
nel 1859, non ancora quindicenne, fu volontario nel 3° Reggimento Cacciatori delle Alpi con il colonnello Giacinto Bruzzesi - nel 1860 artificiere del 1° Reggimento Artiglieria - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare per la battaglia del Macerone - nel 1867 ufficiale dei bersaglieri, combattente a Mentana, provetto spadaccini e protagonista di molti duelli, in uno dei quali ebbe mozzato un orecchio

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959

Venanzio Alessandro
di Giulio, nato il 5 marzo 1837 a Bergamo, residente a (Bergamo)
SoldatoCampagna 1859 - Guerra di Polonia 1863 - Campagna 1867 - Guerra franco-prussiana 1870-1871

Vedasi in 'Storie di soldati': Luigi Caroli, soldato valoroso, amante sfortunato, patriota sincero

Vedasi in 'Storie di soldati': 4 conflitti poco noti in terre straniere, 21 bergamaschi presenti

agente di seta, nel 1859 si arruolò nel 1° Reggimento Cacciatori delle Alpi - quattro anni dopo prese parte, col gruppo di Francesco Nullo, alla guerra di Polonia, combattendo alla battaglia di Krzykawka, presso Olkusz, il 5 maggio 1863; catturato dai russi fu processato a Varsavia e condannato a morte - la pena fu poi commutata con la deportazione in Siberia a Kadaya; amnistiato, rientrò a Bergamo nel 1866 - nel 1867 prese parte alla spedizione di Mentana come ufficiale della 3^ Compagnia Salvini nel Battaglione "Patatrac" del maggiore Filippo Erba - combattente nella guerra franco-prussiana, partecipò alla battaglia di Digione del 21-23 gennaio 1871

Riferimenti:
  ˙ Fondazione Bergamo nella Storia: Museo e Storia n. 4, 2002
  ˙ Museo del Risorgimento di Bergamo
  ˙ Anna Maria Isastia: Il Volontariato Militare nel Risorgimento – La partecipazione alla Guerra del 1859; Stato Maggiore Esercito Ed.,1990
  ˙ BGpedia - raccolta di dati su bergamaschi di tutte le epoche: in www.bgpedia.it
  ˙ Guido Sylva: L'VIII^ Compagnia dei Mille - a cura di Alberto Agazzi; Ed. 1959
  ˙ Alberto Agazzi (a cura di): Storia del Volontarismo Bergamasco; Società Editrice S. Alessandro, 1960
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bortolo Belotti: Storia di Bergamo e dei Bergamaschi; Bolis Ed. 1959
  ˙ Elisa Alessandra Visinoni: Il dramma dei garibaldini in Siberia - 2016
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1922
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1923
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1932
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1938
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1963
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
  ˙ Umberto Zanetti: Mille bergamaschi nella storia; Ferruccio Arnoldi Ed., 2011
Riferimenti iconografici:
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1922
  ˙ La Rivista di Bergamo - anno 1923

Villa Federico
di Giacomo e di Alfieri Felicita, nato nel 1845 a Dalmine, ivi residente
CaporaleCampagna 1860 - Campagna 1866 - Campagna 1867
studente, nel 1860 soldato nell'Esercito dell'Italia meridionale dal 10 giugno 1860, matr. 451, 2° Reggimento, 2^ brigata Eber, 15^ divisione Turr - nel 1866 graduato del 7° Reggimento Granatieri, matr. 8030 nel 1867 combattè con Garibaldi a Mentana, dove venne ferito alla gamba sinistra da un colpo d'arma da fuoco

Riferimenti:
  ˙ Archivio di Stato di Torino - Database Garibaldini
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1945
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca

Vitali Lorenzo
residente a (Bergamo)
SoldatoCampagna 1867 - Campagna 1870
nel 1867 disertò dall'Esercito Italiano per seguire Garibaldi, combattendo a Mentana - dopo quell'esperienza fu condannato a morte e passò in diverse carceri fino a che venne graziato in occasione delle nozze del principe Umberto con Margherita di Montenegro - richiamato nel 1870 partecipò alla presa di Roma

Riferimento: Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1945

Volpi Gaetano
nato il 12 febbraio 1848 a Lovere, ivi residente
SoldatoCampagna 1867
nel 1867 seguì Garibaldi nel tentativo di liberare Roma, combattendo a Mentana

Riferimento: Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1945

Volpi Gerolamo
di Giuseppe e di Zitti Fedelina, nato il 12 febbraio 1848 a Lovere, residente a (Bergamo)
SottotenenteCampagna 1866 - Campagna 1867
graduato del 2° Reggimento Fanteria Volontari Italiani, 2° Battaglione, 7^ Compagnia, matr. 1354, combattè a Bezzecca ed a Monte Suello, dove fu ferito ad un piede - nel 1867, col grado di Sottotenente, prese parte alla Campagna dell'Agro Romano per la liberazione di Roma

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Fratelli d'Italia - Accademia Tadini Lovere 2011
  ˙ Donato Riccadonna, Eleonora Pisoni e Luca Scoz: Le biografie dei garibaldini a Bezzecca nel 1866 - Associazione Araba Fenice 2013
  ˙ Pietro Rossetti: Iseo e il suo lago nel patrio Risorgimento; Tipografia Restelli, Lovere 1910
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca

Zitti Battista
nato a Lovere, ivi residente
SoldatoCampagna 1866 - Campagna 1867
nel 1866 fu volontario con Garibaldi e, l'anno successivo, combattè a Mentana

Riferimento: Pietro Rossetti: Iseo e il suo lago nel patrio Risorgimento; Tipografia Restelli, Lovere 1910

Zitti Giovanni Battista
di Antonio e di Barboglio Margherita, nato nel 1842 a Lovere, ivi residente
SoldatoCampagna 1866 - Campagna 1867
nel 1866 soldato del 2° Reggimento Fanteria Volontari Italiani, 2° Battaglione, 7^ Compagnia, matr. 1364 - nel 1867 partecipò alla Campagna dell'Agro Romano per la liberazione di Roma e prese parte alla battaglia di Mentana

Riferimenti:
  ˙ Museo del Risorgimento di Milano: Elenco dei soldati italiani della Provincia di Bergamo che hanno fatto una o più delle sette campagne dal 1848 al 1870 per l'indipendenza italiana - Libri I^e II^
  ˙ Fratelli d'Italia - Accademia Tadini Lovere 2011
  ˙ Donato Riccadonna, Eleonora Pisoni e Luca Scoz: Le biografie dei garibaldini a Bezzecca nel 1866 - Associazione Araba Fenice 2013
  ˙ Bergomum - Bollettino della Civica Biblioteca Angelo Mai di Bergamo - anno 1945
  ˙ https://www.solferinoesanmartino.it/progetto-torelli/ricerca
Riferimento iconografico: Fratelli d'Italia - Accademia Tadini Lovere 2011


24 risultati       Pagina 1 di 1                    -