Ricerca Guerra italo-turca

Cerca in tutti i campi:
    cerca solo nel cognome     cognome esatto
989 risultati       Pagina 1 di 40                    - successiva

Aceti Bernardo
di Agostino Cristoforo, nato il 24 ottobre 1892 a Martinengo, residente a Bergamo
Caporal MaggioreGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
soldato di fanteria nella campagna di Libia - nella grande guerra graduato dell'84° Reggimento Fanteria, caduto in combattimento il 16 aprile 1916 a Sant'Osvaldo Trentino - il reparto, della Brigata "Venezia", dal 10 aprile aveva occupato Sant'Osvaldo con i suoi battaglioni I e IV - il 16 aprile gli austro-ungarici contrattaccarono insistendo tra Monte Collo e Monte Broi, riuscendo a prevalere e costringendo la Brigata a ripiegare in direzione di Volto dietro il torrente Larganza, ove la sua resistenza fermò finalmente il nemico - dall'inizio dell'anno, nelle operazioni in Valsugana, l'84° Fanteria contò 50 morti, oltre 160 feriti e 189 dispersi

Riferimenti:
  ˙ Lapidi nel cortile del Museo del Risorgimento a Bergamo
  ˙ Archivio Pasquale Busetti - Martinengo
  ˙ Aluisini Stefano – Brescia: comunicazioni private
  ˙ Coro Alpino di Martinengo: 1915-2015 Memorie, la voce dei nostri caduti, 2015
  ˙ Il Nuovo Giornale di Bergamo e Provincia - settimanale indipendente - 1916
Riferimento iconografico: Archivio Pasquale Busetti - Martinengo

Aceti Giuseppe
di Andrea e di Paloschi Paola, nato il 15 gennaio 1875 a Covo, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
diversi anni dopo aver prestato il servizio di leva, fu richiamato in un reparto di Artiglieria ed inviato in Libia dove venne assegnato alla compagnia cannoni a 149mm, la cui potenza di fuoco fiaccò ben presto la resistenza arabo-turca

Riferimento: Anna Maria Calegari e Rinaldo Monella: Combattenti Covesi; BCC Calcio e Covo Ed., 2011 (con le referenze ivi contenute)
Riferimento iconografico: Anna Maria Calegari e Rinaldo Monella: Combattenti Covesi; BCC Calcio e Covo Ed., 2011 (con le referenze ivi contenute)

Adobati Angelo
nato a Cologno al Serio, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
soldato dell'82° Reggimento Fanteria nella campagna di Libia

Riferimento: Il Campanone - settimanale di Bergamo; periodico, 1912

Agazzi Adolfo Benvenuto
di Riccardo e di Duzioni Giovanna, nato il 7 giugno 1888 a Capriate San Gervasio, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
chiamato alle armi il 18 ottobre 1908, tre giorni dopo era nel 5° Reggimento Alpini, Battaglione "Tirano", matr. 22954 - congedato l'1 settembre 1910 - venne richiamato il 3 novembre 1911 nel 5° Alpini, Battaglione "Edolo" - il 14 dicembre 1911 partì da Napoli per la Tripolitania - congedato 29 aprile 1912 - decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare a Derna 11-12 febbraio 1912

Decorazioni:
      Medaglia di bronzo al valor militaremotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Archivio Giorgio Crippa - Canonica d'Adda
  ˙ Cristian Bonomi, Luigi Cortesi e Giorgio Crippa: L'Italia chiamò; Arti Grafiche Turati, Desio 2020

Agazzi Giuseppe
di Giovanni e di Agazzi Angela, nato il 22 gennaio 1889 a Capriate San Gervasio, ivi residente
Caporal MaggioreGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
arruolato il 18 novembre 1909 nel 2° Reggimento Artiglieria da Fortezza, poi passato al 7° Artiglieria da Fortezza - partito per la Libia il 21 gennaio 1912 - rimpatriato e congedato il 16 agosto 1912 - richiamato il 10 maggio 1915 nel 10° Artiglieria da Fortezza - promosso caporale maggiore, dall'1 marzo 1916 trasferito al 3° Artiglieria da Fortezza, 21° Gruppo - lasciò il fronte il 21 agosto 1917 e subito esonerato per la ditta Franchi di Dalmine

Riferimento: Archivio Giorgio Crippa - Canonica d'Adda

Agazzi Michele Mario
di Giuseppe, nato l'8 settembre 1890 a Carvico, ivi residente
CaporaleGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
soldato dell'87° Reggimento Fanteria durante la campagna di Libia, dove rimase 15 mesi - ottenne la medaglia commemorativa del conflitto - richiamato nella grande guerra quale graduato del 77° Reggimento Fanteria - caduto in combattimento la notte tra il 6 ed il 7 agosto 1916 sul Costone San Mauro del Monte Sabotino

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ www.pietredellamemoria.it
  ˙ Archivio Gabriele Medolago - Almenno San Bartolomeo
  ˙ Gabriele Medolago: Carvico alle pendici del Monte Canto; Comune di Carvico, 2016
Riferimento iconografico: Gabriele Medolago: Carvico alle pendici del Monte Canto; Comune di Carvico, 2016

Agliardi Luigi
di Luigi e di Bertoli Elisabetta, nato il 5 giugno 1858 a Mantova, residente a Cologno al Serio
Generale di DivisionePrima Guerra d'Africa 1887-1896 - Guerra di Cina 1900 - Guerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918

Vedasi in 'Storie di soldati': Luigi Agliardi, generale dei bersaglieri

a 16 anni iniziò a frequentare il collegio militare “Teulié” di Milano ed in seguito passò alla Regia Accademia di Fanteria e Cavalleria in Modena, dalla quale uscì col grado di sottotenente di fanteria e con decorrenza 10 ottobre 1877 - nel 1895, col grado di capitano, prese parte alla Prima Guerra d'Africa nel 2° Battaglione "Bersaglieri d'Africa" - venne decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare, Mai Maret, 25 febbraio 1896 - quattro giorni dopo (1 marzo 1896) prese parte alla battaglia di Adua - promosso maggiore nel 1898, passò al 5° Reggimento Bersaglieri di Roma - l'1 luglio 1900 partì per la Cina quale comandante del battaglione bersaglieri "Estremo Oriente" nella spedizione contro la rivolta dei Boxers - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare a Cu-nan-sien, 2-3 novembre 1900 (in commutazione della Medaglia di Bronzo al Valor Militare) - promosso colonnello nel 1909 - nella guerra italo-turca comandante de Corpo dei bersaglieri - decorato della Croce di Cavaliere dell'Ordine Militare di Savoia, Sidi Said, 28 giugno 1912 - decorato della Croce di Cavaliere Ufficiale dell'Ordine Militare di Savoia, Assaba, 23 marzo 1913 - nel 1914 ottenne la Promozione Straordinaria per Meriti di Guerra a generale di brigata - nella grande guerra ufficiale maggiore di Fanteria, comandante delle Brigate "Spezia", poi "Novara", poi della 27^ di Marcia e infine l'11^ Brigata Bersaglieri di Marcia - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare, Udine-Casarsa, 30 ottobre 1917 - congedato nel dicembre 1918, venne promosso generale di divisione della riserva nell'ottobre del 1921

Decorazioni:
      Medaglia di bronzo al valor militaremotivazione
      Medaglia di bronzo al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione - 1 di 2
motivazione - 2 di 2
      Croce dell'ordine militare dei Savoiamotivazione
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione
      Promozione speciale per meriti di guerramotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Gazzetta Ufficiale del Regno d'Italia n. 44 del 23 febbraio 1898
  ˙ Wikipedia
  ˙ Archivio Rinaldo Monella - Covo
  ˙ Decorati al Valor Militare – Bergamo – a cura dell’Istituto del Nastro Azzurro di Bergamo; Historia Editore, Milano 1939
  ˙ Giacomo Drago: La storia di Cologno al Serio - Comune di Cologno al Serio Ed., 1963
  ˙ Il Gazzettino Bergamasco; periodico, 1914
  ˙ Il Nuovo Giornale di Bergamo e Provincia - settimanale indipendente - 1918
  ˙ La Voce di Bergamo - periodico - 1936
Riferimenti iconografici:
  ˙ Wikipedia
  ˙ Archivio Rinaldo Monella - Covo
  ˙ La Voce di Bergamo - periodico - 1936

Alari Pietro
di Giuseppe, nato a Villongo, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
soldato di reparto non accertato - ammalatosi di febbri intestinali, venne rimpatriato e ricoverato all'Ospedale di Arezzo, dove morì nel 1912

Riferimenti:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ Albino Bordogna: Villongo; Grafiche Bonardi Ed., 2001
  ˙ Bruno Bellini: Villongo, appunti di storia; Tipolito Queriniana Ed., 1985

Albanese Pietro
residente a Bergamo
Caporal MaggioreGuerra italo-turca 1911-1912
graduato del 4° Reggimento Fanteria, matr. 27731 - decorato di Medaglia d'Argento al Valor Militare, Punta Buscaiba (Bengasi), 25 agosto 1912

Decorazioni:
      Medaglia d'argento al valor militaremotivazione

Riferimento: Archivio Rinaldo Monella - Covo

Albani Benedetto
di Battista, nato a Caravaggio, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
soldato di reparto non accertato nella campagna di Libia

Riferimento: Vita Nuova - periodico - 1912

Albani Giuseppe
di Giovanni e di Previtali Teresa, nato il 3 maggio 1889 a Filago, residente a Capriate San Gervasio
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
chiamato alle armi il 9 novembre 1911 nel 7° Reggimento Fanteria, matr. 24972 - partito per la Tripolitania imbarcandosi a Napoli il 7 maggio 1912 - rimpatriato il 27 agosto 1912 e congedato - richiamato l'11 maggio 1915 nel 91° Fanteria - morto in combattimento sul Monte Cavallino il 18 luglio 1915

Riferimenti:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ www.pietredellamemoria.it
  ˙ Gabriele Medolago, Vincenzo Malvestiti e Roberto Marra: Filago e Marne, con Limagna e Rodi; Castelli Bolis Ed., 2016
  ˙ Comune di Filago: Sacrificio e Memoria (2 voll.) - Modulimpianti Ed. 2006
  ˙ Archivio Giorgio Crippa - Canonica d'Adda
  ˙ Cristian Bonomi, Luigi Cortesi e Giorgio Crippa: L'Italia chiamò; Arti Grafiche Turati, Desio 2020
Riferimento iconografico: Cristian Bonomi, Luigi Cortesi e Giorgio Crippa: L'Italia chiamò; Arti Grafiche Turati, Desio 2020

Albergati Giovanni Battista
di Massimiliano e di Rottoli Maria, nato il 21 febbraio 1890 a Capriate San Gervasio, ivi residente
SergenteGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918 - Seconda Guerra Mondiale 1940-1945
arruolato il 28 ottobre 1910 nell'88° Reggimento Fanteria e poi passato all'84° Fanteria, promosso caporal maggiore - mandato in Libia il 28 giugno 1912 e rimpatriato il 25 ottobre 1912 con l'88° Fanteria - congedato l'1 gennaio 1913 - richiamato il 7 maggio 1915 nel 73° Fanteria e mandato al fronte il 23 maggio - promosso sergente - dal 30 maggio 1916 passato all'89° Fanteria - lasciò il fronte per ferita l'1 luglio 1916 - tornato al fronte col 77° Fanteria il 4 febbraio 1917 - dal 2 maggio 1917 passato al 250° Fanteria e dopo il 4 novembre 1918 inviato al Battaglione Aviatori di Roma - congedato il 7 agosto 1919 - arruolato l'11 giugno 1940 nell’Aeronautica alla Malpensa - dopo l’8 settembre 1943 sbandato - congedato il 25 aprile 1945

Riferimento: Archivio Giorgio Crippa - Canonica d'Adda

Alborghetti Pietro
di Francesco e di Zenoni Lucia, nato il 25 maggio 1888 a Cenate Sopra, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
partecipò alla campagna di Libia imbarcandosi a Napoli il 30 ottobre 1911 - rimpatriato a Genova il 4 maggio 1912 e congedato - richiamato il 15 maggio 1915 nel 78° Fanteria, passando poi al 160° Fanteria - morto il 29 ottobre 1915 a Schio (VI) nell'Ospedale territoriale della CRI per ferite riportate in combattimento - sepolto al Sacrario della Santissima Trinità di Schio

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Aluisini Stefano – Brescia: comunicazioni private
  ˙ Daniele Bernabei: Memorie di guerra, Cenate Sopra ai suoi Caduti - Grafiche La Passa 1998
  ˙ Ermenegildo Camozzi: Prete soldato (2 voll.); Grafica Monti Ed., 2016
Riferimento iconografico: Daniele Bernabei: Memorie di guerra, Cenate Sopra ai suoi Caduti - Grafiche La Passa 1998

Alborghetti Rodolfo
di Luigi e di Locatelli Emilia, nato l'11 settembre 1890 a Madone, residente a Filago
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
chiamato alle armi il 28 ottobre 1910 nel 21° Reggimento Fanteria, matr. 27499 - promosso caporale e poi caporal maggiore il 31 luglio 1911 - trasferito al 22° Fanteria il 4 ottobre 1911 e partito per la Tripolitania imbarcandosi a Napoli il 21 ottobre seguente - rimpatriato per malattia il 28 marzo 1912 - rientrato in Tripolitania il 4 agosto 1912 - rimpatriato il 6 gennaio 1913 e congedato - richiamato alle armi il 20 maggio 1915 nel 54° Fanteria (mancano ulteriori dati) - riconosciutegli le campagne di guerra 1911-1912 ed autorizzato a fregiarsi della relativa medaglia commemorativa

Riferimenti:
  ˙ Gabriele Medolago, Vincenzo Malvestiti e Roberto Marra: Filago e Marne, con Limagna e Rodi; Castelli Bolis Ed., 2016
  ˙ Comune di Filago: Sacrificio e Memoria (2 voll.) - Modulimpianti Ed. 2006

Aldegani Michele
di Giovanni Felice, nato il 14 gennaio 1888 a Verdellino, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
soldato dell'11° Reggimento Bersaglieri nella campagna di Libia - nella grande guerra assegnato al 12° Reggimento Bersaglieri - disperso il 24 agosto 1915 sul Monte Nero in combattimento (indicato anche come Alcegani)

Riferimenti:
  ˙ http//www.14-18.it
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ www.pietredellamemoria.it
Riferimento iconografico: http//www.14-18.it

Aleotti Giulio Angelo
di Giuseppe e di Mapelli Regina, nato l'8 gennaio 1890 a Carvico, ivi residente
Caporal MaggioreGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
soldato di fanteria nella campagna di Libia - nella grande guerra graduato del 73° Reggimento Fanteria, 8^ Compagnia - caduto il 20 giugno 1916 a Malga Mosca, Altopiano di siago, colpito alla testa da schegge di granata durante un combattimento

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ www.pietredellamemoria.it
  ˙ Archivio Gabriele Medolago - Almenno San Bartolomeo
  ˙ Il Nuovo Giornale di Bergamo e Provincia - settimanale indipendente - 1916
  ˙ Gabriele Medolago: Carvico alle pendici del Monte Canto; Comune di Carvico, 2016
Riferimento iconografico: Gabriele Medolago: Carvico alle pendici del Monte Canto; Comune di Carvico, 2016

Alessio Giuseppe Luigi
di Angelo e di Cavagna Carolina, nato il 12 ottobre 1892 a Presezzo, residente a Dalmine
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912 - Campagna di Libia 1913-1930
soldato del 69° Reggimento Fanteria mella campagna di Libia - richiamato nel 1915 nell'82° Reggimento Fanteria sempre in Libia - catturato dai turchi il 19 giugno 1915 e morto in prigionia a Beni-Ulid in Tripolitania

Riferimenti:
  ˙ Edizione elettronica curata dalla Regione Lombardia relativa a:Militari Caduti nella Guerra Nazionale 1915-1918 - Albo d'Oro; Ed.Ministero della Guerra, Vol. XI^, 1932
  ˙ Claudio Lino Pesenti (a cura di): Ora vi dico di io...; Associazione Storica Dalminese - Tipografia dell'Isola, 2018
  ˙ Maria Elena Cortesi: Presezzo e la sua storia; Villadiseriane Ed., 1996

Algisi Daniele
nato a Trescore Balneario, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
soldato reggimento fanteria, matr. 22838-42, decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare a Derna, 3 marzo 1912

Decorazioni:
      Medaglia di bronzo al valor militaremotivazione

Riferimento: Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale

Allevi Francesco
residente a Brignano Gera d'Adda
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
soldato del 1° Reggimento Granatieri nella campagna di Libia

Riferimenti:
  ˙ Giancarlo Bonardi e Salvatore Conti: Mille Brignanesi nella Storia; 1997
  ˙ Salvatore Conti e Giancarlo Bonardi: Brignano ieri, 2; Laboratorio Grafico Ed., 1996
Riferimenti iconografici:
  ˙ Giancarlo Bonardi e Salvatore Conti: Mille Brignanesi nella Storia; 1997
  ˙ Salvatore Conti e Giancarlo Bonardi: Brignano ieri, 2; Laboratorio Grafico Ed., 1996

Amadori Lanfranco
residente a Sovere
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
soldato del 16° Reggimento Artiglieria - ammalatosi di febbri intestinali, venne rimpatriato e ricoverato all'Ospedale Militare di Catania

Riferimento: Il Giornale, quotidiano politico - 1911-2

Ambrosioni Celeste
nato nel 1890 a San Giovanni Bianco, ivi residente
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
soldato del 5° Reggimento Alpini nella campagna di Libia ed anche nella grande guerra

Riferimento: Giuseppe Giupponi: La piccola e la grande storia degli alpini di San Giovanni Bianco e Camerata Cornello; Corponove Ed., 2002

Ambrosioni Cristoforo
nato a Piazza Brembana, residente a Lenna
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
soldato di reparto non accertato degli alpini nella campagna di Libia dal 1912 - rimpatriato nel febbraio 1913 - prigioniero di guerra dal dicembre? 1915 - internato in Austria

Riferimenti:
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1912
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1913
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1915
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1916

Ambrosioni Pietro
di Bortolo, residente a Piazza Brembana
Caporal MaggioreGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
graduato del 5^ Reggimento Alpini, Battaglione "Edolo" nella campagna di Libia - prese parte alla battaglia del ridotto di Derna l'11-12 febbraio 1912 ed alla successiva del 13 marzo - il 28 maggio 1912 ottenne la Promozione Straordinaria per Meriti di Guerra a Caporal Maggiore

Riferimenti:
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1912
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1915
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1917
  ˙ L'Alta Valle Brembana - periodico - 1918

Ambrosioni Pietro Primo
nato a San Giovanni Bianco, ivi residente
Sergente MaggioreGuerra italo-turca 1911-1912 - Prima Guerra Mondiale 1914-1918
nella guerra di Libia graduato di fanteria, matr. 26687-42, decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare a Derna, 11-12 febbraio e 3 marzo 1912 - nella Grande Guerra sottufficiale del 5° Reggimento Alpini - decorato di Medaglia di Bronzo al Valor Militare Monte Ortigara, 15 giugno 1917 (nell'Albo del 1939 indicato come Ambrosini)

Decorazioni:
      Medaglia di bronzo al valor militaremotivazione
      Medaglia di bronzo al valor militaremotivazione

Riferimenti:
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: Albo d'Oro degli Azzurri della Federazione Provinciale di Bergamo; Larus Print Ed., 1997
  ˙ Istituto del Nastro Azzurro: database nazionale
  ˙ Decorati al Valor Militare – Bergamo – a cura dell’Istituto del Nastro Azzurro di Bergamo; Historia Editore, Milano 1939
  ˙ Roberto Boffelli e Giacomo Calvi: Eugenio Goglio; Corponove Ed., 2009
  ˙ A.N.A.: Degni delle glorie dei nostri avi - Alpini e artiglieri da montagna decorati nel 1917; 2019
  ˙ La Voce del Brembo - periodico - 1917
Riferimento iconografico: Roberto Boffelli e Giacomo Calvi: Eugenio Goglio; Corponove Ed., 2009

Andreoletti Giacomo
residente a Clusone
SoldatoGuerra italo-turca 1911-1912
soldato di reparto non accertato - in Libia dal 1911

Riferimento: Corriere di Clusone - periodico - 1912


989 risultati       Pagina 1 di 40                    - successiva