La storia del mese: Vistallo Zignoni da San Giovanni Bianco: chi era costui?

Facile la domanda posta nel titolo, ma molto più complessa e articolata la risposta che ci accingiamo a dare qui di seguito. Il suo vero nome era Vistallus Zencha de Zignonibus, chiamato anche "Christallo", ma nei testi che abbiamo trovato è indicato col nome modernizzato di Vistallo Zignoni. Nato a San Giovanni Bianco intorno al 1465, apparteneva [...] Continua la lettura

L'archivio delle "Storie di soldati"


Nota alla presente edizione n. 4 – 12 ottobre 2020

Continua la pubblicazione delle informazioni sui luoghi di sepoltura dei soldati caduti nei conflitti del secolo scorso, grazie soprattutto ai dati fornitici da Stefano Aluisini per quanto concerne la I^GM.
Nella presente edizione sono state aggiunte n. 128 decorazioni, (112 nuove e 16 integrazioni a quelle già pubblicate) portando il totale a 5.015.
Così come già avvenuto con la 3^ edizione, dove è stato inserito un nuovo conflitto e cioè la “Guerra anglo-americana 1812-1815”, anche in questa edizione l’utente troverà un ulteriore inserimento, la “Guerra d’indipendenza cubana 1850-1898” alla quale parteciparono due ex garibaldini bergamaschi.
Sono incluse anche le informazioni sulla maggior parte dei cappellani militari e dei preti-soldato bergamaschi.
Sono stati inoltre inseriti dati reperiti in Albi d’Oro del periodo della RSI, Albo d’Oro della Marina, elenchi di soldati dispersi per caduta valanghe e affondamento navi, partigiani (ex soldati) sul fronte jugoslavo, reduci dalla Russia, volontari di guerra.

Collaboratori alla presente edizione:
  Associazione Storica Dalminese
  Alfio Peccati da Casirate d’Adda
  Luciano Colombo da Bonate Sotto
  Carmen Taborelli da Treviglio
  Stefano Aluisini da Brescia
  Silvia Musi di www.pietrigrandeguerra.it
  Pierluigi Rossi da Casnigo
  Giuseppe Ghezzi da Covo
  Luciano Colombo da Bonate Sotto
  Sergio Fantini da Gerosa
  Carla Toscani da Altare (SV)
  Paolo Sirtoli da Ponteranica
  Daniele Girardini di www.cimeetrincee.it

In corso abbiamo la consultazione dei dati di Onorcaduti ed inerenti la II^GM, i faldoni dell’Imperial Regia Delegazione Provinciale del Regno Lombardo-Veneto presso l’Archivio di Stato di Bergamo e la consultazione di libri e pubblicazioni cartacei ed in formato elettronico. E’ inoltre stata avviata l’elaborazione dati relativi ai nominativi che compaiono sui Monumenti ai Caduti in tutta la provincia.

Questa edizione contiene i nominativi di 45.528 combattenti bergamaschi.

Grazie a tutti coloro che ci danno una mano a migliorare continuamente questo sito.

 

Nota alla edizione n. 3 – 12 maggio 2020

Con somma soddisfazione, nonostante le notevoli problematiche incontrate in questo periodo, comunichiamo che la ricerca delle motivazioni delle decorazioni è stata ultimata ed è ora pienamente disponibile: si tratta di 4903 files che spaziano dall’800 alla Seconda Guerra Mondiale. Ne mancano ancora alcune, specie del periodo risorgimentale, ma contiamo di recuperarle nel minor tempo possibile.

Altra soddisfazione, che ci sta gratificando tanto, è l’apporto di numerosi collaboratori, le cui ricerche ci hanno permesso di ampliare le informazioni su molti combattenti.

Questi i loro nominativi:
  Alessandro Pellegrini da Val Brembilla
  Pasquale Busetti da Martinengo
  Stefano Aluisini da Brescia
  Emilio Scarone da Savona
  Pierluigi Rossi da Casnigo
  Mario Scaloni da Cannara (PG)
  Giuseppe Ghezzi da Covo
  Giuseppe Giovannelli da Castelnuovo ne' Monti (RE)
  Clemente Suardi da Trezzo sull’Adda (MI)
  Domenico Fava da Limone sul Garda (BS)
  Sergio Fantini da Gerosa
  Luigi Signorelli da Stezzano
  Luciano Colombo da Bonate Sotto
  Carmen Taborelli da Treviglio

Come promesso iniziamo la pubblicazione delle informazioni sui luoghi di sepoltura dei soldati caduti nei conflitti del secolo scorso, pubblicazione che sarà continuamente ampliata nei prossimi mesi (al momento, per la Seconda Guerra Mondiale, sono stati investigati i cognomi le cui iniziali vanno dalla lettera A alla I). In proposito facciamo presente che molti nominativi, specie quelli con una sola referenza, possono contenere errori anche perchè, come nel caso di prigionieri, sono stati compilati all’estero da persone che non conoscevano la nostra lingua. Ogni segnalazione d’errore da parte dei nostri utenti sarà molto gradita.

Continua inoltre l’acquisizione di dati sui combattenti del periodo del Regno Lombardo Veneto (1814-1859), al termine della quale inizieremo la pubblicazione dei dati: si tratta di parecchie centinaia di soldati bergamaschi arruolati dall’Austria, i cui nomi, finalmente, potranno essere riportati “in vita” e non saranno più sepolti tra i vecchi carteggi d’archivio.

Abbiamo infine iniziato la consultazione di svariate pubblicazioni riguardanti i paesi della bergamasca, una produzione libraria davvero notevole.

Questa edizione contiene i dati di 40.746 combattenti bergamaschi.

Grazie per il vostro sostegno.

 

Nota alla edizione n. 2 - 14 gennaio 2020

Presentiamo la seconda edizione del database sui Combattenti Bergamaschi con un sincero “Grazie” ai tanti Bergamaschi di oggi che hanno visitato e visitano il nostro sito fornendo spesso utili informazioni che servono ad arricchire i dati che poi vengono messi a disposizione della comunità.

Un ringraziamento particolare va a coloro che si sono da subito dimostrati generosi collaboratori, mettendo a nostra disposizione i risultati delle loro ricerche:

  Mario Scaloni da Cannara (PG)
  Pierluigi Rossi da Casnigo
  Carmen Taborelli da Treviglio
  Felice Ferrari da Dorga
  Pierangelo Signorelli da Scanzorosciate
  Omer Mariani da Grumello del Monte
  Carla e Gianni Toscani da Altare (SV)
  Aurora Cantini da Aviatico
  Giuseppe Ghezzi da Covo
  Ignazio Lanfranchi da Sorisole
  Gruppo Alpini di Colere
  Gian Paolo Bertelli da Ferrara
  Giovanni Belotti da Almenno San Bartolomeo

Altra grande soddisfazione, che ci sta ripagando del notevole sacrificio di ricerca, raccolta ed elaborazione dei dati, è il numero e la qualità dei commenti lasciati nel “Libro degli ospiti”, importante linfa che ci sprona a proseguire sempre più e sempre meglio.

Questa edizione, che comprende un totale di 37.310 nominativi, vede il completamento dell’inserimento dati di tutti i caduti della Prima Guerra Mondiale, con l’aggiunta dei contributi dei succitati collaboratori, nonchè di svariate altre ricerche sui combattenti “repubblicani” nella Guerra di Spagna del 1936-1939, nella Campagna di Russia del 1941-1943 ed in altri conflitti.

Infine, come promesso, inizia con questa edizione la graduale pubblicazione delle “motivazioni” delle ricompense al valor militare, che possono essere visionate cliccando sugli appositi simboli che compaiono a fianco dei dati di ciascun decorato (a tutt’oggi ne sono state inserite 1.314).

 

Note alla edizione n°1 - 11 settembre 2019

In questa prima edizione, contenente 33.993 nominativi, presentiamo i risultati delle nostre ricerche che spaziano per tutta l’Era Cristiana, dalle guerre del I Secolo alla Guerra d’Indocina del 1946-1954: in particolare sono stati ampiamente sondati i primi diciotto secoli, le campagne risorgimentali, la prima guerra mondiale e la guerra di Liberazione del 1943-1945; per la I GM stiamo analizzando i caduti utilizzando l’edizione elettronica dell’Albo d’Oro realizzata dalla Regione Lombardia. Questa contiene parecchi errori di trascrizione poiché è stata realizzata con un programma di lettura ottica che non sempre è riuscito nello scopo. Per contro anche l’Albo d’Oro contiene svariati errori che comunque cercheremo di sistemare gradualmente (al momento sono stati inseriti i caduti di tutto il Distretto di Treviglio, mentre per quello di Bergamo mancano le lettere G,H,I,J,K,M,N,O,P,Q,R).

Terminata la compilazione dei dati sui caduti della I GM verranno avviate le ricerche relative alle rispettive sepolture, ai campi di prigionia, ai soldati morti per affondamento navi, cadute di valanghe, esplosioni, bombardamenti, malattia, infortuni per fatti di guerra e così via.

Sono comunque avviate le ricerche sui caduti della seconda guerra mondiale e sui conflitti precedenti (esclusa la I GM già in corso) per i quali non esistono Albi complessivi e completi ma solo informazioni sparse in una miriade di siti e pubblicazioni.

Per quanto concerne i decorati al valor militare stiamo effettuando una verifica a tappeto sui Bollettini di Guerra per eliminare, almeno in buona parte, le numerose carenze rilevate nel database dell’Istituto del Nastro Azzurro (anch’esso effettuato con un programma di lettura ottica) e, in una delle prossime edizioni, contiamo di rendere gradualmente disponibili le motivazioni delle decorazioni.

Naturalmente si cerca di provveder alle operazioni di accorpamento dati laddove c’è un notevole grado di certezza che le informazioni apparentemente associate a combattenti differenti siano in realtà riferite alla medesima persona.

La grande quantità numerica dei combattenti è rappresentata dai “reduci” che cercheremo di recuperare il più possibile, sperando anche nell’aiuto e nella collaborazione dei bergamaschi che visiteranno questo sito.